Locatelli: da cura animali maltrattati a terapia fragili, idee innovative

persone fragili animali
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

L’assessore ad Angera visita le attività di ‘Islander’ e ‘Ri Abilitiamoci’

Aiutare persone fragili e provenienti da situazioni delicate ad affrontare i loro problemi attraverso la cura degli animali salvati dal maltrattamento.

La filosofia di ‘Ri Abilitiamoci’

persone fragili animali

È la filosofia del progetto ‘Ri Abilitiamoci’, che martedì 22 giugno, ad Angera (Varese), l’assessore regionale Alessandra Locatelli (Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità) ha potuto apprezzare visitando l’azienda agricola ‘La Mia Terra’.

Il ‘Progetto Islander’

persone fragili animali

Presente anche Vanni Oddera, il campione di motocross freestyle, che da anni si occupa di mototerapia per bambini con disabilità. “Gli animali presenti nel centro, con un passato di maltrattamenti o abbandonati – ha spiegato l’assessore Locatelli – vengono riabilitati grazie al ‘Progetto Islander’. Per poi essere affidati a persone in grado di offrire loro cure e amore.

Cavalli riabilitati e bambini e ragazzi fragili

Attraverso il progetto ‘Ri Abilitiamoci’ è possibile far entrare in contatto i cavalli riabilitati con bambini e ragazzi fragili. I quali, attraverso i racconti delle storie di questi animali, riconoscono un vissuto per certi versi simile al loro.

Ottimo modello come mototerapia Vanni Oddera

persone fragili animali

“Quello a cui ho assistito, insieme alla mototerapia di cui da anni si occupa l’amico Vanni Oddera – ha aggiunto l’assessore Locatelli – è uno straordinario esempio di come certe attività possano alleviare il disagio nei bambini e nei ragazzi. Aiutandoli a recuperare autostima. Nonchè a raggiungere una maggiore indipendenza e ad accrescere il loro benessere. Dietro a questi progetti, che rappresentano modelli che auspico possano essere replicati anche in altre province della Lombardia, c’è l’impegno e la passione di professionisti seri. Persone che hanno compreso che l’inclusione e il benessere possono essere raggiunti anche con attività meno ordinarie ma altrettanto preziose”.

L’impegno di Regione Lombardia

Regione Lombardia – ha concluso – è al loro fianco e intende promuovere queste attività, facendo in modo che il maggior numero di persone con disabilità e famiglie possano essere coinvolte”.

gal/gus

 

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

invecchiamento attivo
Ammontano a 4 milioni di euro le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia per fa ...
bresso bus disabili
Grazie a Regione Lombardia, l'ASD GS Bresso 4 ha ricevuto un nuovo bus attrezzato per il trasporto di persone con limitata mobilità. Il mezzo è stato c ...
donne protocollo violenza
È stato firmato in Prefettura a Milano il nuovo protocollo fra Regione Lombardia e Prefetture per il
alloggi donne vittime violenza
Sono 23 gli alloggi che verranno messi a disposizione delle donne vittime di violenza a Milano e provincia. L'iniziativa rientra nel

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima