In piazza Lombardia preghiera multireligiosa per la pace in Ucraina

preghiera pace ucraina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Il presidente Fontana: accolto l’appello di Papa Francesco

La Giunta della Regione Lombardia e il Consiglio regionale hanno aderito all’appello di Papa Francesco che aveva chiesto un momento di preghiera per la pace in Ucraina da fare in occasione del ‘mercoledì delle ceneri’. In Piazza Città di Lombardia, il presidente Attilio Fontana, insieme a numerosi assessori e consiglieri, ha partecipato al momento di raccoglimento guidato dal vicario episcopale della Diocesi di Milano, monsignor Luca Bressan. Sono intervenuti don Igor Kupra, in rappresentanza della comunità ucraina e parroco della Chiesa cattolica di rito bizantino, e padre Ambrogio Makar, della Chiesa russa ortodossa di Milano. Con loro molti dipendenti regionali che hanno voluto far sentire il proprio sostegno alla popolazione ucraina.

Tutti insieme in preghiera per la pace

“E’ particolarmente significativo – ha detto il governatore Fontana – che oggi i rappresentanti della Chiesa cattolica, ucraina e ortodossa si siano riuniti qui. Insieme a noi. Per pregare e per sperare che con la preghiera si possa raggiungere il cuore di chi oggi sta facendo delle scelte scellerate”.

Camminare nella stessa direzione

“L’appello del Papa – ha aggiunto don Igor Kupra – è bellissimo. Come lo è stare qui oggi insieme. Questo ci dice che, nonostante le differenze che ci dividono, tutti noi vogliamo la stessa cosa: la pace e camminare nella stessa direzione”.

L’uomo è più forte delle guerre

“L’uomo è più forte delle guerre – ha sottolineato monsignor Luca Bressan – perché è più profondo dell’odio che genera i conflitti. L’amore produce vita e la vita continua anche durante la guerra. Non smettere di sentirci fratelli è fondamentale. E il compito che abbiamo è mostrare che siamo capaci di accogliere e di pregare immaginando insieme il nostro futuro e, quindi, poi tradurlo in atti concreti. Come stiamo facendo in questi giorni con tanti gesti di vera solidarietà“.

Con la preghiera perché finisca la guerra e per il ritorno della pace

preghiera pace ucraina“Noi stiamo pregando per chiedere che finisca la guerra – ha detto padre Ambrogio Makar ringraziando tutti i presenti. Il sostegno di tutti voi ci dà anche la forza di sperare che questo momento termini con il ritorno della pace”.

dvd

 

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

abbattimento liste attesa Lombardia
Oltre 61 milioni di euro per abbattere le liste d'attesa e arrivare a garantire oltre 7 milioni di prestazioni (di cui 2 milioni di prime visite) di quelle che rientrano nel Piano Nazionale ...
Incidente aereo Palazzo Pirelli commemorazione
Ventidue anni dopo l'incidente aereo a Palazzo Pirelli, la commemorazione  delle due avvocatesse morte nel tragico schianto
design week
Un programma ricco di iniziative ed eventi di particolare attrazione e interesse: è il palinsesto organizzato da
vinitaly consorzi
Vinitaly 2024 ha visto il Padiglione Lombardia emergere come una delle destinazioni più ambit ...
lombardia polo formativo pa sanità
Valorizzare la capacità formativa della Pubblica amministrazione (Pa) e investire sulle competenze del personale e favorire competenze trasversali e tecnico-specialistiche in particolare sui temi ...
g7 trasporti cluster lombardo mobilità
"La Lombardia vuole assumere un ruolo più importante in materia di mobilità. Vuole essere un player che possa competere a livello internazionale nell'ambito del trasporto. Per fare questo, il pri ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima