Rifiuti, Cattaneo: dati Istat certificano Lombardia leader differenziata

rifiuti dati istat
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“I dati Istat dimostrano come la Lombardia sia all’avanguardia nella raccolta differenziata e il quadro che emerge conferma un andamento positivo che è armai in atto da diversi anni in Lombardia. La nostra Regione è un esempio di sistema efficiente e capace di essere autosufficiente rispetto alla gestione dei rifiuti prodotti, ha già raggiunto gli standard europei e rappresenta un esempio per tutto il Paese”. Commenta così, l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, i dati del rapporto Istat su ‘Raccolta differenziata dei rifiuti: comportamenti e soddisfazione dei cittadini e politiche nelle città’ relativo agli anni 2017-2018 e presentato oggi.

Cresce la raccolta differenziata

“La produzione totale dei rifiuti urbani (RU) in Regione Lombardia – spiega Cattaneo – nel corso dell’anno 2017 è stata pari a 4.684.043 tonnellate, che rappresenta circa il 15% del totale della produzione italiana”.
“La raccolta differenziata continua a crescere – prosegue – e i dati lo dicono”. “Nel 2017 – dettaglia -, in Regione Lombardia sono state raccolte in maniera differenziata 3.262.786 tonnellate di rifiuti urbani, con un aumento di circa lo 0,4%o rispetto al 2016”.

Si differenzia il 70%

“La percentuale di raccolta differenziata – sottolinea l’assessore – si attesta al 70%, in continuo aumento. I rifiuti urbani avviati al recupero di materia sono pari al 60,9% – spiega Cattaneo – mentre si ha un conferimento in discarica del solo 0,5%”.

Uno strumento utile

“La raccolta differenziata – rimarca l’assessore – è uno strumento utile per massimizzare il recupero di materia”.

Lombardia ha gettato basi per economia circolare

“In Lombardia – ricorda Cattaneo – abbiamo posto le basi verso l’economia circolare. Ciò con il fine di costruire un sistema in cui la materia possa essere recuperata e riutilizzata nella massima misura possibile”. “La Lombardia – conclude l’assessore – è stata un’eccellenza durante la Rivoluzione industriale. E ora dobbiamo esserlo anche nella nuova rivoluzione dell’economia circolare e dello sviluppo sostenibile”.

gus

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

maione bruxelles lombardia green deal
“I risultati delle elezioni europee sono chiari: servono meno ideologia e più pragmatismo per raggiungere gli obiettivi del green deal. I cittadini sono consapevoli della necessità di alzare l' ...
vizzolo predabissi ex discarica
La Regione Lombardia ha stanziato, su iniziativa dell’assessore all’Ambiente e Clima,
qualità aria maione
Una serie di bandi da 54 milioni di euro, un tavolo di consultazione scientifica con esperti del settore e l'adeguamento normativo. La Regione Lombardia
discarica maleo sicurezza
La Regione Lombardia ha stanziato 985.000 euro per il completamento della messa in sicurezza della ex discari ...
impianti riscaldamento inquinanti
Migliorare la qualità dell’aria e ridurre le emissioni investendo 23 milioni di euro per la sostituzione di impianti di riscaldamento obsoleti con impianti innovativi. È quanto prevede la delib ...
cambiamenti climatici bando
Entro la fine del 2024 la Regione Lombardia aprirà un bando da 10 milioni di euro rivolto ai Comuni per incrementare la capacità di ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima