Rifiuti speciali, bloccato un traffico illecito a Origgio/Va

rifiuti speciali
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

De Corato e Cattaneo: in prima linea per contrastare reati come quelli relativo ai rifiuti speciali a Origgio

Gli uomini del Noe dei Carabinieri hanno individuato lo stoccaggio illecito di 3500 tonnellate di rifiuti speciali in un’azienda di Origgio (Varese)

De Corato: in prima linea per combattere illeciti

“Regione Lombardia – spiega l’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia Riccardo De Corato – è in prima linea nella promozione della sicurezza e della salute lottando contro ogni forma di illecito e il monitoraggio costante e capillare del territorio. Servono sempre più risorse e tecnologie e questo rientra rientra nella nostra politica operativa quotidiana”.

Cattaneo: sequestri sono conseguenza sforzo comune

“In queste ultime settimane – aggiunge l’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo – si stanno moltiplicando i sequestri di aree di stoccaggio illegittimo di rifiuti. Certamente è la conseguenza dello sforzo comune di prevenzione, sollecitato anche da Regione Lombardia in collaborazione con i nuclei ambiente, le Prefetture e le Forze dell’Ordine”.

Lotta dura a fenomeno preoccupante

“Contrastare un fenomeno preoccupante che si va aggravando e che spesso è sfociato in incendi di rifiuti è e rimane una priorità del nostro lavoro. Questa attività di prevenzione continuerà – aggiunge l’assessore Cattaneo – e Regione Lombardia farà tutto quello che è in suo potere per sostenerla. Se non si rimuovono le cause strutturali che rendono difficoltoso lo smaltimento di rifiuti (la difficoltà di avere impianti adeguati e in numero sufficiente in tutto il Paese per il recupero e lo smaltimento legittimo dei rifiuti e norme che limitano ai rifiuti la possibilità di viaggiare verso la Lombardia) tutto lo sforzo di prevenzione potrebbe non essere sufficiente”.

Esistono delle norme ben precise

Secondo l’assessore De Corato, infine, “il trattamento dei rifiuti, per cui la società in questione non aveva le necessarie autorizzazioni va effettuato secondo norme ben precise che promuoviamo e sosteniamo”.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

programma gestione rifiuti Lombardia
Dal rifiuto alla risorsa. È questo in sintesi l'obiettivo principale del nuovo Programma Regionale di Gestione dei rifiuti verso l'economia circolare approvato dalla Lombardia su proposta dell'ass ...
Parco Groane
Regione Lombardia ha deciso di aumentare i controlli all'interno e all'esterno del Parco delle Groane e del Parco Pineta ...
strage di capaci
"La strage di Capaci è una delle pagine più tristi e più gravi della storia d'Italia". Così il
parco groane violenza
Sono 53 gli enti lombardi che beneficeranno del contributo per l'acquisto di impianti di sorveglianza all'interno dei parchi. Lo comunica l'
incidente monopattino milano
"Le richieste di soccorso registrate da AREU per incidenti relativi alla micromobilità nel Comune di Milano, dal 1° giugno 2020 ad oggi sono state 1.105, un
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima