saldi lombardia

Assessore Mattinzoli: risultato frutto di lavoro di squadra

I saldi estivi in Lombardia partiranno il primo di agosto e le vendite promozionali potranno avvenire anche nei 30 giorni precedenti i saldi estivi.
È la decisione che la Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli, ha assunto martedì 26 maggio approvando una specifica delibera che regolamenta questo tipo di attività.

Dal confronto i risultati vincenti

“I risultati vincenti – ha detto l’assessore allo Sviluppo Economico, Alessandro Mattinzoli – nascono sempre dal confronto, in questo caso con le associazioni di categoria e con le Regioni e le Province autonome”. “Abbiamo lavorato – ha aggiunto – perché ci fosse condivisione, uniformità nell’individuazione della data e si trovasse insieme la ricetta migliore”.

Il metodo del dialogo

“Regione Lombardia, come sempre, fonda il suo metodo – ha concluso l’assessore Mattinzoli – sul dialogo. E, ora più che mai, lavorare in squadra è vitale. Soprattutto per il nostro tessuto produttivo così duramente provato”.

Aiuto a imprese commerciali al dettaglio

L’eliminazione del divieto di vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti i saldi estivi è un ulteriore aiuto che la Giunta lombarda ha deciso di porre in essere nei confronti delle attività di commercio al dettaglio. Proprio perché chiuse a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 nei mesi in cui avrebbero potuto effettuare la vendita dei prodotti a prezzo pieno.

Date valide solo per il 2020

Per quanto riguarda la variazione della data dei saldi (dal primo sabato del mese di luglio al 1° agosto 2020), Regione fa riferimento alla decisione assunta dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome nella seduta del 7 maggio 2020. La data dei saldi estivi in Lombardia sarà, pertanto, variata solo per l’anno 2020. Come in tutta Italia.

rft