Sgominate due bande

“Grazie a Forze dell’ordine, bene lavoro questura Varese”

“Sgominate altre due bande di delinquenti attive sul nostro territorio. È chiaro che non si tratta più di singoli reati compiuti da immigrati, ma di vere e proprie organizzazioni criminali multietniche che agiscono secondo uno schema ben preciso”.

Così l’assessore della Regione Lombardia a Sicurezza, Polizia locale ed Immigrazione, Riccardo De Corato, in merito ai due casi di arresti effettuati da Polizia e Carabinieri.

Sgominate due bande di malfattori

Il primo riguarda quattro misure cautelari eseguite nei confronti di altrettanti algerini in seguito all’operazione ‘Mala fides’ della Polizia postale, nel corso della quale sono emerse truffe online, riciclaggio, finti matrimoni e finte adozioni di stranieri maggiorenni per far ottenere la cittadinanza italiana.

Il secondo caso riguarda invece 15 arresti effettuati dai Carabinieri tra le province di Milano, Forlì e Savona dei componenti di un sodalizio criminale tra albanesi, italiani ed egiziani, specializzati in furti e riciclaggio. A Paderno Dugnano sono state individuate due basi operative dell’organizzazione, gestite da albanesi.

“Si tratta di persone – ha aggiunto – che da anni portano avanti il loro business illegale, chi compiendo furti, chi truffe”.

Operazioni Forze dell’ordine

“Queste operazioni – ha sottolineato – devono far accendere due campanelli d’allarme: il primo sul business dei permessi di
soggiorno falsi, il secondo sulle organizzazioni criminali fra delinquenti autoctoni e stranieri, principalmente dell’est Europa e nord Africa, presenti sul nostro territorio.

Dati

“Secondo i dati di Orim e Polis Lombardia – ha precisato De Corato – è detenuto nelle carceri lombarde il 20,1% degli
albanesi presenti nei penitenziari italiani, il 35,8% degli egiziani ed il 14,2% degli algerini. Gli irregolari presenti nella nostra regione sono rispettivamente 9.690, 8.880 e 430”.

Plauso questura di Varese

“Ringrazio le Forze dell’ordine – ha aggiunto – per queste indagini e per i risultati ottenuti. Bene che l’Ufficio immigrazione della Questura di Varese abbia avviato le procedure di espulsione per i quattro delinquenti algerini irregolari. Mi auguro – ha concluso l’assessore De Corato – che venga seguita questa strada anche per tutti gli altri criminali finiti in manette”.

ram