sicurezza sponde fiume Adda

Assessore: obiettivo resta mitigare il rischio idraulico

Sicurezza sulle sponde del fiume Adda. L’ assessore regionale al Territorio e Protezione civile ha partecipato all’isolotto Achilli (Lodi) a un incontro dedicato alla presentazione delle azioni che serviranno a tutelare la città da eventuali ondate di piena.

La messa in sicurezza delle sponde del fiume Adda è l’obiettivo di Regione Lombardia e Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po) nell’ambito dei lavori idraulici che interesseranno la riva del fiume. L’obiettivo è infatti quello di ridurre il rischio idraulico e prevenire eventuali esondazioni causate dalle piene del corso d’acqua.

Fiume Adda, sicurezza sponde

“Una parte dei lavori – ha fatto sapere l’assessore – è già aggiudicata a seguito del bando di fine 2020. Alcuni interventi riguarderanno principalmente le sponde del fiume; in caso di piena, per impedire l’esondazione del flusso d’acqua, oltre a sistemare la recinzione a protezione delle sponde. Previsto, inoltre, il rifacimento del ponticello ad uso agricolo in corrispondenza dell’incrocio tra via del Contarico e via Segrè”.

“Questa – ha aggiunto – è l’ennesima dimostrazione dell’estrema attenzione che l’istituzione regionale, insieme ad Aipo, dedica ai rischi connessi a eventi calamitosi. Lo stesso impegno va alla  prevenzione, fornendo ad esempio gli strumenti necessari per garantire la difesa spondale in caso di alluvioni”.

Isolotto Achilli

“L’isolotto Achilli – ha concluso l’assessore – insieme al fiume Adda, rappresenta uno dei fiori all’occhiello del nostro territorio, da tutelare e salvaguardare”.

ver/ram

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 1