Lodi Piano Lombardia

Assessore: interventi sul sistema idrografico dell’intera rete

Il Piano Lombardia approda a Lodi. L’assessore al Territorio e Protezione civile della Regione Lombardia  Pietro Foroni ha effettuato  un sopralluogo nel Lodigiano. Obiettivo, verificare lo stato dell’arte di opere e interventi per la difesa del suolo e la mitigazione del rischio idraulico.

Piano Lombardia, i fondi per Lodi

“Regione Lombardia – ha detto Foroni – attraverso la convenzione con il Consorzio Muzza, in coordinamento tra la Presidenza e il mio Assessorato, destinerà complessivamente 3 milioni di euro. Di questi, 1 milione nel 2021 e altrettanti nel 2022 e nel 2023 per opere di difesa idrogeologica e attività di vigilanza del reticolo principale. Si aggiungono  agli oltre ai 3,3 milioni previsti per la provincia di Lodi dal ‘Piano Lombardia’”.

L’assessore Pietro Foroni ha preannunciato poi che il collega Fabio Rolfi porterà in Giunta un provvedimento di finanziamento ai Consorzi di bonifica. “Presumibilmente – ha aggiunto – vedrà beneficiario di un ulteriore milione di euro il Consorzio Muzza per la realizzazione di opere sul suo reticolo di competenza. Nei prossimi tre anni, il territorio lodigiano vedrà l’assegnazione di complessivi 7,2 milioni di euro per la difesa idrogeologica e la riduzione del rischio”.

Consorzio Muzza Bassa Lodigiana

Nel corso del sopralluogo, organizzato in collaborazione con il Consorzio Muzza Bassa Lodigiana, è stato fatto il punto sulle opere per la sicurezza idraulica del territorio comunale. Tra queste  lo scolmatore di Massalengo, sulle nuove aree per la laminazione ‘leggera’ delle portate di piena presso il colatore Sillaro. Previste inoltre le opere idrauliche per la mitigazione del dissesto idrogeologico del colatore Brembiolo a Casalpusterlengo e per la riduzione del rischio idraulico dello scolmatore Tombona.

Lodi Piano LombardiaPiano Lombardia, le opere a Lodi

Opere, peraltro, inserite negli oltre duecento cantieri programmati in tutte le province lombarde, per un totale di oltre 138 milioni di euro di investimenti, previsti dal Piano Lombardia.

“Si tratta di interventi selezionati con il supporto degli Uffici territoriali regionali – ha precisato l’assessore Foroni – che hanno garantito peraltro il necessario raccordo con le esigenze dei diversi territori. Inoltre hanno segnalato le necessità di intervenire su quelle situazioni di rischio idrogeologico verificatesi recentemente”.

“Sono stati selezionati – ha proseguito – anche gli interventi proposti dai Comuni già dotati di un livello minimale di progettazione o studio di fattibilità”.

Piano Lombardia,  gli interventi a Lodi

Questi in sintesi gli interventi previsti dal ‘Piano Lombardia’ per la provincia di Lodi.

Casalpusterlengo, lavori di ripristino funzionalità idraulica delle difese spondali del colatore Brembiolo in frazione Zorlesco e anche in località Famila via Scotti, 250.000 euro.

Senna Lodigiana, ripristino della funzionalità idraulica in seguito ai cedimenti spondali sul colatore Guardalobbia in prossimità della SP 234, 250.000 euro.

Castelnuovo Bocca d’Adda, manutenzione urgente del colatore Gandiolo in prossimità delle infrastrutture viarie, 250.000 euro.

Livraga, ripristino difese spondali esistenti e delle condizioni di sicurezza lungo il colatore Venere, 250.000 euro.

Orio Litta, ripristino funzionalità idraulica tratto finale Venere, 250.000 euro.

Massalengo, ripristino della naturalità dei flussi idrici afferenti al territorio rurale e antropizzato di Massalengo, 500.000 euro.

Ossago Lodigiano e Brembio, ripristino funzionalità idraulica e realizzazione pista di servizio e manutenzione sul colatore Brembiolo, 200.000 euro.

Fombio, ripristino protezione spondale roggia Fombio, 100.000 euro.

Montanaso Lombardo, ripristino della funzionalità idraulica delle strutture d’alveo del canale scaricatore Belgiardino, 1.000.000 euro.

Ospedaletto Lodigiano, manutenzione urgente tratto Roggia Nuova, 150.000 euro.

Mairago, sistemazioni varie sul Colatore Muzza, 100.000 euro.

ver/ram