Aias di Busto Arsizio e Varese insieme ad Aguav riferimenti per i cittadini

sociale busto arsizio varese
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Locatelli: città molto attive nel sociale

Prosegue, a Busto Arsizio e Varese, il tour organizzato dall’assessore di Regione Lombardia a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli, per conoscere le realtà che operano nel sociale sul territorio lombardo.

Dal sociale di Busto Arsizio e Varese

Aias Busto ArsizioL’assessore ha fatto tappa, mercoledì 13 luglio, insieme al consigliere regionale Emanuele Monti, nelle sedi di Aias, l’Organizzazione di servizi e supporto per le persone con disabilità, a Busto Arsizio e a Varese. Nella Città Giardino ha anche avuto modo di incontrare anche i rappresentanti di Aguav, l’Associazione genitori utenti audio vestibologia, presso l’ospedale di Circolo e Fondazione ‘Macchi’.

Preziosa occasione di ascolto

“Anche quella odierna – ha dichiarato l’assessore – è stata un’occasione preziosa per ascoltare il mondo dell’associazionismo lombardo e utile per conoscere meglio le realtà che operano nei diversi territori. La ripartenza, dopo anni molto difficili per il Terzo settore, ha necessariamente reso centrali il confronto tra istituzioni, associazioni ed enti, mondo del privato e famiglie”.

Un sociale attivo a Busto Arsizio e Varese

Aias Busto Arsizio“Varese e Busto Arsizio – ha sottolineato l’assessore – sono territori attivi dal punto di vista del sociale e con esigenze specifiche. L’Aias di Busto Arsizio si occupa di riabilitazione motoria e di interventi terapeutici per bambini e ragazzi con disturbi dello spettro autistico. Il lavoro svolto da Aias Busto Arsizio, grazie anche alla collaborazione e alla disponibilità dell’Amministrazione comunale, integra gli interventi sanitari con quelli sociali. Lo fa mettendo al centro la persona. E garantendo così un raccordo secondo princìpi e orientamenti innovativi con altri servizi territoriali”.

Oltre le difficoltà della pandemia

aias Varese“Grazie anche ad Aias di Varese – ha aggiunto Locatelli – che, nonostante le difficoltà e la pandemia ha trovato la forza di mantenere attiva la propria attività al servizio degli altri e ha già grandi progetti per il futuro. Nel corso della visita ho voluto ribadire il mio sostegno e quello dell’istituzione regionale. Continueremo infatti a lavorare al loro fianco per erogare servizi di eccellenza”.

Aguav Varese svolge compito importantissimo

aguav Varese“L’Aguav di Varese – ha ricordato l’assessore – è un’associazione di genitori e utenti. Ha l’obiettivo di supportare l’attività assistenziale e la ricerca nel campo della sordità e della patologia vestibolare. Svolge un servizio importantissimo che affianca quello offerto dagli ospedali. Varese rappresenta il centro nazionale di riferimento per gli impianti cocleari con una particolare specializzazione negli impianti dei bambini al di sotto dei 12 mesi”.

“Grazie all’impegno costante di tutto il personale sanitario e al prezioso supporto offerto da Aguav – ha proseguito – il territorio di Varese è diventato un prezioso riferimento per le famiglie che ricevono una diagnosi di sordità”.

L’impegno per il futuro

Aguav Varese“L’impegno per il futuro – ha concluso l’assessore Locatelli – è quello di rendere sempre più integrato il sistema di presa in carico del bambino. E farlo a partire dalla diagnosi. Con un’attenzione quindi particolare al percorso pedagogico e all’accompagnamento educativo post intervento“.

gus

 

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

coronavirus casi Lombardia
In linea con quanto stabilito e reso noto dal ministero della Salute comunichiamo i dati relativi alla situazione Covid in Lombardia alla data del 24 novembre 2022. - Ricoverati in terapia i ...
case di comunità pavia
L'assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia,
legge lombardia caregiver familiare
Regione Lombardia si è dotata di una legge, approvata martedì 22 novembre in
disturbi nutrizione alimentazione
Via libera alla fase attuativa del 'Piano biennale regionale di attività per il contrasto dei Disturbi della Nutrizione e dell'Alimentazione'. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta di Reg ...
Qualità aria scuole
È stata approvata dalla Giunta regionale la delibera che destina 10 milioni di euro de ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima