sociale cremona mantova

Prosegue il tour dell’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia, Alessandra Locatelli, per conoscere le realtà lombarde che operano nel mondo del sociale e tocca Cremona e Mantova. Dopo la tappa a Cremona, con la visita in mattinata al centro estivo per ragazzi con la sindrome dello spettro autistico ‘Blue Life’, l’assessore ha raggiunto Castiglione delle Stiviere e Asola, dove ha incontrato alcuni rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni, per poi spostarsi a Mantova, in visita alla struttura Corte Margonara e alla ‘Trattoria Isidora’.

Incontri arricchenti

sociale cremona mantova

“Anche in questa tappa ho avuto modo di conoscere delle splendide realtà che si occupano di migliorare la qualità di vita delle persone più fragili. È il caso – ha dichiarato l’assessore – del centro estivo ‘Blue Life’ di Cremona, dedicato ai bambini con sindrome dello spettro autistico. Una realtà nata dalla volontà di un gruppo di genitori che hanno fondato la Aps Blue Life Autismo e Diritti. Nel centro, attivato anche grazie alla disponibilità del Cral Asc di Cremona e alla sinergia con la Cooperativa ‘Il Cerchio’, ogni attività è a misura di bambino. E pensata per consentire loro di riprendere quella socialità interrotta dalle restrizioni degli ultimi mesi. Gli occhi felici di questi bambini e dei loro genitori è la dimostrazione che l’associazione ha fatto centro”.

Nessuno stop nemmeno con la pandemia

sociale cremona mantova

“Nonostante la pandemia – ha continuato l’assessore – le associazioni e le amministrazioni comunali non si sono fermate. Tanti sono i progetti avviati e in cantiere nei Comuni di Castiglione delle Stiviere e Asola, nel Mantovano. Si tratta di un territorio davvero ricco di progetti che auspico possano essere presi come esempio anche da altri territori”.

Esempi virtuosi del territorio

sociale cremona mantova

“Ne sono esempio – ha sottolineato – la Corte Margonara, la fattoria sociale realizzata e gestita della cooperativa Csa che accoglie persone e minori con disabilità e con disturbi psichiatrici. Con l’obiettivo di migliorarne la qualità della vita attraverso attività assistite con animali e la Trattoria Isidora. Una realtà gestita da ragazzi con disabilità psicofisiche e intellettive col supporto di operatori socioeducativi”. “Uno splendido progetto di inclusione lavorativa che – ha concluso Locatelli – dimostra che l’autonomia è un traguardo possibile anche per le persone con disabilità. E che è nostro dovere fare tutto il necessario affinché venga raggiunto”.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 1 / 5. Voti: 1