Sport. Cambiaghi: ‘Safe working’, altri 500.000 euro per riapertura imprese

Centri ricreativi estivi l'ordinanza firmata da presidente Fontana prevede dal 15 giugno la riapertura dei servizi per infanzia e adolescenza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Finanziamento tangibile per far ripartire attività di settore

La Giunta regionale lombarda ha approvato un incremento di 500.000 euro per il bando ‘Safe Working – Io riparto sicuro‘ il pacchetto di aiuti per le micro e piccole imprese lombarde, che complessivamente ammonta a 19.180.000 euro, di cui 15.700.000 di Regione Lombardia e 3.480.000 delle Camere di Commercio Lombarde.

Incremento per il settore sportivo

L’addendum è dedicato al settore sportivo che in Lombardia rappresenta un importante comparto economico che negli ultimi 5 anni è cresciuto del 33%. Lo sport regionale ogni anno genera oltre 1 miliardo di euro con 4 mila (1.000 solo a Milano) imprese attive sul territorio lombardo che dà lavoro quotidianamente ad oltre 10 mila addetti.

Ripartire in modo sicuro e veloce

“In questo momento – ha spiegato Martina Cambiaghi, assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia – tutto il settore sta soffrendo, sia per la chiusura prolungata sia per l’impossibilità di essere centro di riferimento di famiglie e giovani lombardi. Siamo intervenuti concretamente per essere pronti alla ripartenza già dalle prossime settimane, quando sarà possibile farlo. Abbiamo voluto creare un finanziamento ad hoc per le imprese del settore sportivo. Il nostro obiettivo è dare un segno di vicinanza a tutto il mondo dello sport con aiuti tangibili che possano permettere di riaprire in modo sicuro e veloce”.

Aiuti al mondo produttivo

“Aiutare tutto il mondo produttivo – ha dichiarato Alessandro Mattinzoli, assessore regionale allo Sviluppo economico – è oggi un impegno ancor più doveroso, perché l’emergenza sanitaria sta diventando anche economica. Creare quindi le condizioni per una riapertura in sicurezza significa dare una boccata di ossigeno a tutte le nostre imprese”.

I beneficiari

Il provvedimento riguarda i settori del commercio al dettaglio, dei pubblici esercizi (bar, ristoranti), dell’artigianato, del manifatturiero, dell’edilizia, dei servizi e dell’istruzione. Cui si aggiungono tutte le attività che operano nel settore sportivo. Sono escluse le aziende che hanno proseguito l’attività e quelle che hanno deciso di introdurre il lavoro agile per tutti i dipendenti.

Entità dell’agevolazione

L’aiuto consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 60% delle spese ammesse per le piccole imprese e fino al 70% delle spese per le microimprese. Il contributo è concesso nel limite massimo di 25.000 euro. L’investimento minimo richiesto è pari a 2.000 euro.

Spese ammissibili

Sono ammesse al contributo le spese per  interventi e apparecchiature per la messa in sicurezza sanitaria: macchinari e attrezzature per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali; apparecchi di purificazione dell’aria, anche portatili; interventi strutturali per il distanziamento sociale all’interno dei locali; strutture temporanee e arredi finalizzati al distanziamento sociale all’interno e all’esterno dei locali d’esercizio (parafiato, separé, dehors); termoscanner; strumenti e attrezzature di igienizzazione per i clienti; dispositivi di protezione individuale come mascherine, guanti, occhiali; spese di formazione sulla sicurezza sanitaria, etc. Unioncamere sarà soggetto gestore e attuatore della misura. A seguito di questa delibera, nei prossimi giorni, sarà emanato un bando.

ver

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

marotta lombardia
“È un onore ricevere questo prestigioso riconoscimento che gratifica la nostra società e le altre squadre lombarde. Per la Lombardia dal punto di vista calcistico è un momento particolarmente ...
Lombardia Gran Fondo
È uno degli eventi più attesi dell'anno per la categoria e, anche nel 2024, chiuderà un weekend di grande ciclismo che coinvolgerà gran parte delle strade della regione Lombardia. Il 13 ottobre ...
ospedale in fiera fedez
In merito alle dichiarazioni rilasciate dal cantante Fedez sull'ospedale in Fiera di Milano ...
protocollo Regione Lega Calcio
Creare sinergie comuni nella valorizzazione di asset legati al mondo dello sport e dell'entertainment, promuovere e sviluppare la cultura sportiva calcistica, anche con iniziative a sostegno degli ...
ciclismo giro italia woman
Partirà dalla Lombardia, per l'esattezza da Brescia, il prossimo 7 luglio, l'edizione numero 35 del 'Giro d'Italia Women 2024', presentato a Palazzo Pirelli. All'evento, organizzato da RCS ...
progetto Scivolare sport scuole
Il Progetto Scivolare porta lo sport invernale nelle scuole lombarde di primo e secondo grado, grazie a Regione, Coni, Ufficio scolastico regionale e Sanofi. https://www.youtube.com/watch?v= ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima