tagli ue ad agricoltura

370 milioni in meno Italia, Lombardia ne rischia 20 all’anno
Riduzione trasferimento di risorse da Ue a partire dal 2021

L’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia Fabio Rolfi è intervenuto sui regolamenti transitori adottati dalla Commissione europea sulla Politica Agricola Comune che annunciano tagli Ue ad agricoltura.

Agricoltura massacrata

“L’Europa – ha sottolineato Rolfi – ancora una volta ha massacrato l’agricoltura italiana. Con il nuovo regolamento transitorio adottato dalla Commissione, nel 2021 l’agricoltura italiana subirà un taglio di risorse di 370 milioni di euro. I danni più evidenti saranno nelle regioni a forte vocazione agricola come la Lombardia che rischia di ottenere, secondo le prime stime, 20 milioni di euro in meno”.

Più sostenibile e controllata

“Abbiamo l’agricoltura più sostenibile d’Europa – ha rimarcato Rolfi – la più controllata e quella che offre più garanzie sotto il profilo della sicurezza alimentare”. “E questo – ha aggiunto – già comporta un aumento delle spese di produzione da parte dei nostri agricoltori che ora si ritrovano l’ennesima sorpresa da parte di Bruxelles”.

Governo faccia sentire la sua voce

“Il Governo faccia sentire la propria voce – ha detto ancora Rolfi – dimostri autorevolezza e si impegni concretamente per garantire alle imprese agricole le risorse che meritano. Il settore primario è uno dei motori economici della Lombardia e del Paese. Dimostri di contare veramente in Europa difendendo un settore centrale del Made in Italy”.

Pronti a farci sentire

“La Regione Lombardia – ha concluso Rolfi – è pronta a fare battaglie istituzionali in tutte le sedi contro i tagli di queste risorse”.

gus/ben