tangenziale tirano intesa espropri

“L’intesa relativa agli espropri per la Tangenziale di Tirano è un importante passo in avanti verso la realizzazione di un’opera cruciale, che andrà a risolvere un nodo viabilistico particolarmente critico. Ringrazio il collega Massimo Sertori e tutti coloro che si sono impegnati per la buona riuscita di questa iniziativa. L’ascolto del territorio, il dialogo e il lavoro di squadra tra i soggetti coinvolti ha determinato un risultato concreto”. Lo ha dichiarato l’assessore di Regione Lombardia a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, in relazione alla sottoscrizione della convenzione che disciplina i rapporti tra Anas e i soggetti espropriati nell’ambito delle acquisizioni immobiliari necessarie alla realizzazione della Tangenziale di Tirano della Strada Statale 38 ‘dello Stelvio’.

Opera importante per la viabilità anche in ottica Olimpiadi 2026

“La Tangenziale di Tirano – ha ricordato l’assessore Terzi – è fondamentale per proseguire con l’efficientamento della viabilità sull’asse della Valtellina. Anche in ottica Olimpiadi 2026“.

Espropri per circa 9 milioni di euro

Il valore complessiva degli espropri inclusi nell’intesa sottoscritta venerdì 16 aprile è di circa 9 milioni di euro.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 4 / 5. Voti: 1