tassisti

“Siamo sensibili alle difficoltà di una categoria, quale quella dei tassisti, colpita, come tante altre purtroppo, dalla crisi indotta dall’emergenza sanitaria. E siamo disponibili a valutare iniziative in grado di alleviare queste difficoltà. Occorre, però, dire che al momento i margini dal punto di vista economico sono ridotti o nulli, se la loro unica richiesta è quella di compensare le perdite del settore con fondi regionali. Ogni anno la Regione investe nel trasporto pubblico locale 1,2 miliardi di euro, di cui un 1/3 di risorse proprie. Servirebbe, per i tassisti come per tante altre categorie in affanno, un intervento su larga scala del Governo. Perché Regione fa già il massimo mettendo in campo bandi per supportare imprese e lavoratori autonomi. Bandi per l’erogazione di contributi come per esempio ‘Credito adesso‘ e ‘Credito adesso evolution‘ a cui possono, anzi dovrebbero, partecipare anche i tassisti”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, in merito al corteo di taxi che si è svolto mercoledì 20 maggio pomeriggio a Milano.

Da Regione Lombardia mascherine per i tassisti

“Ricordo che siamo stati vicini alla categoria anche per quanto riguarda la sicurezza sanitaria – ha concluso Terzi – recentemente abbiamo fornito gratuitamente ai tassisti lombardi oltre 116.200 mascherine di cui 104.000 ai tassisti milanesi, su un totale di 357.000 mascherine consegnate ai lavoratori del trasporto pubblico”.

dvd