Test sierologici, Gallera a sindaco Sala: agiamo per cittadini, con scienza

coronavirus test sierologici strumento importante
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Applicata Circolare Ministero: non esiste patente d’immunità

“I test sierologici sono uno strumento importante a livello epidemiologico per stimare la diffusione dei virus, ma non garantiscono nessuna patente di immunità. Regione Lombardia ha attivato una campagna di screening su operatori sanitari e socio-sanitari, e su determinate categorie di cittadini. A seguito delle delibere approvate martedì 12 maggio, anche i privati potranno farlo su comunità specifiche”. Lo ha chiarito l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, rispondendo alle affermazioni odierne del sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

Test sierologici non autodiagnostici

“Il Ministero della Salute – ha proseguito Gallera – attraverso una nota del 9 maggio, chiarisce che i test sierologici non sono autodiagnostici e, quindi, non devono essere venduti o messi a disposizione ‘di profani’, cioè in un contesto non governato da medici e da clinici, i quali hanno le competenze scientifiche per valutare gli esiti degli esami in modo corretto. I risultati ottenuti su un singolo campione di siero “non sono sufficientemente attendibili per una valutazione diagnostica – si legge ancora nella nota del Ministero – in quanto l’individuazione degli anticorpi a seguito di tali test non è indicativa di una infezione in atto, della presenza in fase precoce del virus, oppure della sua persistenza nel paziente con il rischio associato di diffonderlo”.

Test anticorpali non sostituiscono analisi molecolari

“I test anticorpali dunque – ha sottolineato Gallera, leggendo la Circolare del Ministero – non possono essere uno strumento sostitutivo delle analisi molecolari (tamponi). L’atteggiamento di Regione Lombardia è corretto e coerente con l’interesse dei cittadini e con le indicazioni ministeriali. Nessuno può rilasciare una patente di immunità”.

Compito degli amministratori locali

“Il compito degli amministratori locali – ha proseguito – è quello di fare in modo che vengano rispettate le regole anti contagio. Come l’utilizzo costante dei dispositivi di protezione individuale o il distanziamento. Purtroppo non ci sono scorciatoie per combattere il Covid“.

“Sindaco Sala in futuro mi chiami”

“Invito il sindaco Sala a chiamarmi direttamente in futuro – ha concluso Gallera – per fugare qualsiasi perplessità o per avere notizie ufficiali in merito alle disposizioni ministeriali. Fra rappresentanti delle istituzioni, di solito, si agisce così”.

dvd

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

vaccini lombardia
Dal 12 novembre al 4 dicembre in Lombardia sono stati effettuati 779.650 vaccini. Tra questi 221.758 (28%) sono anti-Covid, 529.933 (68%) antinfluenzale e 27.959 (4%) anti-pneumococco. Bert ...
coronavirus casi Lombardia
In linea con quanto stabilito e reso noto dal ministero della Salute comunichiamo i dati relativi alla situazione Covid in Lombardia alla data del 1° dicembre 2022. Ricoverati in terapia in ...
milano nuovo policlinico
"Il nuovo Ospedale Policlinico è un'opera moderna, all'avanguardia e fondamentale per Milano e per i milanesi, che verrà realizzata anche grazie all'importante contributo economico di 30 milioni ...
aids giornata mondiale lombardia
“Giornate come questa sono fondamentali per mantenere alta l’attenzione su un’emergenza di salute globale sulla quale l’informazione, la prevenzione e lo < ...
Inaugurazione ospedale Comunità San Giovanni Bianco
Inaugurato l'Ospedale di Comunità di San Giovanni Bianco, il primo in provincia di Bergamo. I primi dieci posti letto entreranno in funzione dal 12 dicembre. Ulteriori 10 posti letto verran ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima