Ticket sanitari, esenzioni per patologie e reddito valide fino al 30/6/2021

esenzioni ticket
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

In Lombardia la validità per queste specificità estesa dal 31 marzo al 30 giugno. Misura punta a evitare disagi ai cittadini

Le esenzioni del ticket per patologie croniche e invalidanti e per reddito, incluse le E30 e le E40 sono state prorogate al 30 giugno. Questo il contenuto di due delibere approvate dalla Giunta della Regione Lombardia su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti. Si tratta di esenzioni in genere attribuite e rinnovate automaticamente ai cittadini e per le quali, laddove necessario, è prevista un’autocertificazione.

Misura punta a evitare disagi ai cittadini

“Dopo il rinvio al 31 marzo – spiega Letizia Moratti – abbiamo adottato questa ulteriore misura al fine di evitare disagi ai cittadini. Da una lato, infatti, si pone la necessità di limitare l’affluenza negli ambulatori specialistici di pazienti con malattie croniche per ridurre il rischio d’infezione da Covid-19. Dall’altro lato, occorre dare tempo alle Ats di porre in essere le procedure per i rinnovi automatici previsti dalla normativa regionale”.

 Da Ats campagna di sensibilizzazione e verifica esenzioni ticket

Le Ats per territorio di competenza dovranno nel frattempo avviare una campagna di sensibilizzazione verso i cittadini interessanti al rinnovo delle esenzioni per reddito, al fine di garantire il rispetto della scadenza del 30 giugno, e minimizzare i rischi di perdita del beneficio. Inoltre sono tenute a verificare lle esenzioni per le patologie che non hanno i criteri per essere rinnovate automaticamente, secondo le modalità previste dalla normativa, così da valutare gli effetti legati alle difficoltà di accesso delle prestazioni.

Autocertificazioni da presentare entro il 30 giugno

Contestualmente, la delibera invita i potenziali beneficiari a presentare, sempre entro il 30 giugno, le autocertificazioni. Questo per ottenere le esenzioni per l’esercizio 2021. Rimane, comunque, onere e responsabilità del cittadino comunicare tempestivamente all’Asst di competenza territoriale l’eventuale perdita dei requisiti del diritto di esenzione autocertificato. Chiedendo, così, la revoca dell’esenzione.

Compartecipazione alla spesa pubblica

Ricordiamo che il ticket sanitario è la quota di compartecipazione diretta dei cittadini alla spesa pubblica per l’assistenza sanitaria fornita dallo Stato e dalla Regione. Sono soggetti al pagamento del ticket tutti gli assistiti a eccezione di quelli in possesso appunto di un’esenzione per ragioni di reddito, patologia o appartenenza a particolari fasce o condizioni sociali. Come per esempio le donne in stato di gravidanza, donatori di sangue e di midollo, soggetti minori di anni 14, ed anche le persone affette da patologie croniche o rare. Dopo il 30 giugno, in assenza di nuove comunicazione, il rinnovo delle esenzioni per patologia avverrà secondo le consuete modalità.

ama

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

farmacie lombardia holter
Dal martedì giugno 2024, i cittadini residenti o domiciliati in Lombardia, con esenzione per patologie cardiovascolari, potranno accedere gratuitamente nelle farmacie lombarde ai servizi di teleme ...
regione lombardia avis sangue bertolaso
Un appello ai volti noti dello sport, dello spettacolo e della TV a diventare testimonial dell'importanza della donazione del sangue e del plasma. Lo ha lanciato l'assessore regionale al Welfare, < ...
hacker rhodense
"Dopo l’attacco hacker di giovedì 6 giugno, all'ASST Rhodense, sono stati ripristinati parzialmente i servizi di telefonia ...
La scorsa notte, la rete informatica dell’ASST Rhodense ha subito un importante attacco informatico che ha coinvolto tutte le sedi (presidi di Garbagna ...
liste attesa lombardia
"Siamo assolutamente d'accordo e in linea con il decreto legge sulle liste d'attesa. Anzi, ci ritroviamo in moltissime di quelle che sono ora le disposizioni nazionali: dal CUP unico, per il quale ...
hospice como
"L’Hospice di Como non chiuderà. Si è parlato in questi giorni di uno 'stop dell'attività' di questa realtà a giugno e del rischio che una parte importante del territorio potesse quindi ritro ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima