Ferrovie, a Como Lago bande danneggiano 3 convogli di ultima generazione

treni vandalizzati
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Terzi: vengano individuati i responsabili. Fenomeno in crescita del 30%

Assessore Terzi: vengano individuati i responsabili. Ai treni vandalizzati 100.000 euro di danni

Tre treni di Trenord di ultima generazione sono stati vandalizzati sabato notte nella stazione di Como Lago. I danni ammontano a oltre 100.000 euro. I convogli in questione sono ora oggetto di operazioni di ripristino che richiederanno un tempo prolungato. “L’inciviltà di certi personaggi è senza limiti. Le bande di vandali – ha commentato l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi – procurano danni alla collettività e creano disagi agli utenti. Vandalizzare beni pubblici, i treni in questo caso, è un’assurdità inaccettabile. Mi auguro che le autorità preposte possano individuare i responsabili anche analizzando le immagini della videosorveglianza di stazione”.

Fenomeno in crescita del 30%

Secondo i dati diffusi da Trenord, nei primi due mesi del 2021 gli atti vandalici hanno registrato un incremento del 30% rispetto allo stesso periodo del 2020, prima che iniziasse la pandemia. Tra gennaio e febbraio di quest’anno, i treni sono stati colpiti 148 volte (con la rottura di vetri e la distruzione di arredi interni) contro le 104 di un anno fa. Nel 2020 bande di delinquenti hanno divelto 3.778 sedili. Inoltre, hanno distrutto 477 finestrini e rubato 3.513 martelletti di sicurezza.

Per rimozione graffiti dai treni vandalizzati si spendono 1,5 milioni di euro

“A questo – spiega, poi, l’assessore – bisogna aggiungere i costi per la rimozione dei graffiti sui convogli che superano la cifra di 1,5 milioni di euro. Chiamiamo questi comportamenti per quello che sono: veri e propri atti delinquenziali che denotano preoccupanti deficit culturali e una totale mancanza di rispetto per il prossimo. Inoltre, i treni di ultima generazione servono a efficientare il servizio, se poi i vandali li mettono fuori uso è chiaro che a risentirne è anche la stessa qualità dell’offerta di trasporto. Una condanna unanime di questi gesti – conclude l’assessore Terzi – potrebbe servire a isolare i delinquenti. I quali, evidentemente, si credono degli eroi ma sono solo degli imbecilli”.

gus

 

 

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

intesa stazioni Regione Rfi
Siglato oggi il protocollo tra Regione Lombardia e Rfi (società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane) per rendere più accessibili le stazioni ferroviarie riqualificando e ridis ...
Paullese Ponte Spino
Da Regione Lombardia via libera al progetto definitivo del nuovo Ponte tra Spino d'Adda (CR) e Bisnate (LO), nell'ambito della riqualificazione della strada provinciale 'Paullese'. ...
Milano sottopasso via Oroboni
È stato inaugurato oggi il nuovo sottopasso ciclopedonale di via Oroboni nel quartiere Bruzzano a Milano, sulla linea ferroviaria Bovisa-Seveso di Ferrovienord. Contestualmente è stato chi ...
stazioni ferroviarie accessibili
Regione Lombardia stanzia 41 milioni di euro per rendere più accessibili le stazioni ferroviarie attraverso il riassetto ...
quattro motori europa logistica
La Regione protagonista a Bruxelles per consolidare l'intesa dei 'Quattro motori d'Europa' (Lombardia, Baden-Württemberg, Catalogna, Alvernia Rodano-Alpi) anche sul tema dell'intermodalità e del ...
tramvia t2 bergamo villa d'almè
Al via i lavori della nuova linea di tramvia T2 da Bergamo a Villa d'Almè, opera per la quale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima