Violenza donne, adesivo con numero di telefono 1522 nei ristoranti per sos

Violenza donne adesivo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Comazzi: tra le prime adesioni quella di Cinisello Balsamo nel Milanese

Un adesivo con il numero di telefono 1522 da chiamare in caso di emergenza contro la violenza sulle donne nei ristoranti che aderiscono all progetto. ‘Non sei sola, lasciati aiutare’ è l’iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per le Pari opportunità.  È  realizzata con la collaborazione dell’associazione Differenza Donna che da luglio 2020 è partner del numero nazionale.  Sull’adesivo è evidenziato il numero di telefono, sempre attivo, da chiamare in caso di emergenza.

Lo scopo è infatti quello di promuovere consapevolezza e rivolgere l’attenzione alle donne coinvolte in situazioni di violenza, offrendo loro il sostegno di cui hanno bisogno. Tra i primi locali ad aderire, il McDonald’s di Cinisello Balsamo (Milano) dove la proposta è stata illustrata all’assessore al Territorio e Sistemi verdi della Regione Lombardia Gianluca Comazzi.

Violenza donne, adesivo con numero 1522 per lanciare sos

“Questa iniziativa – ha detto – è un passo significativo verso la creazione di una comunità più consapevole e solidale, pronta ad affrontare e sostenere coloro che si trovano in contesti di violenza. Regione Lombardia lavora da anni, instancabilmente, per contrastare questo fenomeno con iniziative, campagne di sensibilizzazione e stanziamenti di fondi mirati. Sono molto orgoglioso di quello che abbiamo fatto in questi anni. Continueremo quindi a lavorare con determinazione per proteggere i diritti e la sicurezza di tutte le donne”.

Regione Lombardia è da tempo attiva sul tema. Tra le azioni, la firma del Protocollo d’intesa con l’Ordine degli Avvocati di Milano e l’Unione Lombarda degli Ordini Forensi.  Nell’occasione messi a disposizione quasi 10 milioni di euro per i  54 Centri anti violenza (Cav) e le 141 case rifugio e di accoglienza. L’intesa è finalizzata alla realizzazione di interventi di prevenzione e contrasto della violenza contro le donne volti e anche a favorirne l’assistenza legale gratuita. E’ inoltre prevista l’attivazione di percorsi formativi rivolti agli avvocati lombardi nel periodo tra gennaio 2024 e gennaio 2025 con uno stanziamento di 300 mila euro. Un’altra misura importante è l’avvio di un programma sperimentale per l’individuazione di alloggi Aler in favore delle donne vittime di violenza. Tutto ciò per favorire l’autonomia abitativa grazie ad una dotazione complessiva pari ad 1,5 milioni di euro.

Ottimizzato per il web da:
Monica Ramaroli

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

design week
Un programma ricco di iniziative ed eventi di particolare attrazione e interesse: è il palinsesto organizzato da
calcio dilettanti
Promuovere e sviluppare la cultura sportiva anche nel calcio dilettanti. Questo l'obiettivo del Protocol ...
lombardia polo formativo pa sanità
Valorizzare la capacità formativa della Pubblica amministrazione (Pa) e investire sulle competenze del personale e favorire competenze trasversali e tecnico-specialistiche in particolare sui temi ...
g7 trasporti violino stradivari
La delegazione del 'G7 dei Trasporti' guidata dal ministro delle Infrastrutture, che giovedì 11 aprile sera è stata accolta a
par condicio elezioni 2024
A seguito dell'indizione dei comizi elettorali, convocati giovedì 11 aprile, è entrata in vigore la '
Stati Generali Cinema Siracusa
"Il Cineturismo è un'opportunità straordinaria per il comparto turistico in una pragmatica collaborazione reciproca con la cultura". Così

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima