Covid, Regione Lombardia, De Corato: bene ricorso Fontana contro zona rossa

zona rossa ricorso lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

La Lombardia in zona rossa in base a dati vecchi di una settimana? Vergognoso. Così De Corato che condivido Fontana che ha annunciato ricorso

“La Lombardia, nonostante i grandi sforzi fatti da tutti i lombardi, probabilmente tornerà in zona rossa per il Coronavirus. E lo farà in base a dati vecchi di settimane: è vergognoso. Condivido pienamente le dichiarazioni del presidente Fontana che ha annunciato che, qualora dovesse arrivare questa ordinanza, proporremo ricorso”. Queste le parole dell’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, in merito alla possibilità paventata dal ministro Speranza di una zona rossa nella nostra regione e alle dichiarazioni del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Ha ragione Fontana, qualcosa non va nel sistema per le zone

“Ha detto bene – insiste De Corato – il presidente Fontana. Qualcosa non funziona nel sistema utilizzato per la definizione delle zone. Se venisse utilizzato il tasso di incidenza dei positivi su 100.000 abitanti, infatti, alla data odierna, 15 gennaio, la Lombardia non diventerebbe zona rossa. Ancora una volta la nostra regione, quella col residuo fiscale più alto d’Italia, pari a 54 miliardi di euro e che, da sola, produce il 22% del Pil nazionale, viene pesantemente penalizzata. Da un Governo che non sta nemmeno tenendo conto del Rt di ospedalizzazione della Lombardia che, al momento, è inferiore a 1″.

Lombardi non meritano questa punizione

“Come evidenzia il sondaggio di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza con Epam, nel dicembre 2020 – sottolinea l’assessore – il fatturato è sceso del 71% in tutte le attività rispetto allo stesso mese del 2019″. “Le perdite maggiori – continua – le hanno indicate i bar-locali più attivi la sera e i ristoranti: -77 e -76%. Nei pubblici esercizi si è alzata notevolmente, dal 67 all’86%, la quota di operatori che ritiene la propria attività a rischio chiusura”. “Insomma – chiosa De Corato – i lombardi non hanno bisogno di questa punizione”.

Zona rossa non si concretizzi

“Mi auguro – conclude l’assessore De Corato – che la possibilità della zona rossa non si concretizzi”.

fsb

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

polizia locale dotazioni
Regione Lombardia ha finanziato 106 progetti, per un totale di 2,5 milioni di euro, per l'acquisto di dotazioni tecnico strumentali, rinnovo e incremento del parco veicoli della Polizia locale per ...
giornata impegno contro mafie
L'assessore regionale alla Sicurezza e protezione civile, Romano La Russa ...
ospedale in fiera fedez
In merito alle dichiarazioni rilasciate dal cantante Fedez sull'ospedale in Fiera di Milano ...
dotazioni polizia locale
Ammontano a 410.000 euro le risorse che Regione Lombardia ha destinato alle Polizie locali per l'iniziativ ...
osservatorio beni confiscati
Realizzare l'Osservatorio istituzionale sui beni confiscati alla mafia e approfondire le problematiche che riguardano lo Sportello Unico per i beni confiscati alla criminalità. In particolar modo, ...
fondi associazioni combattentistiche
Regione Lombardia raddoppia i fondi a disposizione delle associazioni combattentistiche, d'arma e delle Forze dell'ordine, riconosciute a livello nazionale e operanti in Lombardia. Assessor ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima