difesa suolo lombardia

Dallo Stato stanziamento di 26,7 milioni per 13 interventi

L’assessore: a Regione spetterebbero molte più risorse

Confermati dal Ministero dell’Ambiente i 26,7 milioni di euro assegnati alla Lombardia per opere di difesa del suolo. Le risorse fanno parte del Piano nazionale per la mitigazione del rischio idrogeologico 2020 (Piano stralcio, Dl 76/2020).

Già al lavoro grazie al ‘Piano Lombardia’

L’assessore regionale al Territorio e Protezione civile di Regione Lombardia, Pietro Foroni, ribadisce che “come Regione siamo già intervenuti, massicciamente, stanziando oltre 137 milioni di euro nell’ambito del cosiddetto ‘Piano Lombardia‘ per le politiche e le azioni concrete di difesa del suolo”.

Risorse utili, ma una minima parte del necessario

“Il Governo – ha rimarcato l’assessore regionale – si è degnato di destinarci queste risorse che, seppur utili, non sono che una minima parte di quanto spetterebbe alla nostra regione per far fronte a una situazione sempre più complicata dal punto di vista della gestione finanziaria”.
I fondi serviranno per 13 interventi di difesa del suolo sul territorio della Lombardia.

Il richiamo della Corte dei Conti

Come sottolineava circa un anno fa la Corte dei Conti, nella relazione sul ‘Fondo per la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico (2016-2018)’, le risorse effettivamente erogate alle Regioni, a partire dal 2017, rappresentavano, infatti, solo il 19,9% del totale complessivo in dotazione.

A noi spetterebbe molto di più

“I nuovi fondi – ha detto in conclusione l’assessore Foroni – sono linfa importante e quindi entreranno quanto prima nella disponibilità delle Amministrazioni locali per interventi già in agenda. Lo Stato, però, ricordi che alla Lombardia, per la difesa del suolo, spetterebbe molto, ma molto, di più”.

gus