Scuole, 10 milioni per la qualità dell’aria di aule, laboratori e palestre

Qualità aria scuole
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Approvata una delibera per il miglioramento della qualità dell'aria e in generale degli ambienti scolastici

È stata approvata dalla Giunta regionale la delibera che destina 10 milioni di euro del Piano Lombardia per il miglioramento della qualità dell’aria e in generale degli ambienti scolastici quali aule, laboratori e palestre degli istituti di istruzione secondaria superiore nel periodo post emergenza sanitaria da Covid-19.

“Vogliamo offrire ai nostri studenti e ai professori – ha dichiarato il vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala – delle scuole sempre più tecnologicamente avanzate al passo con i tempi. Poniamo l’attenzione all’aggiornamento di spazi di apprendimento innovativi e tecnologici, che permettano anche lo svolgimento di attività didattiche integrate digitali, nonché miglioramenti in tutti i normali ambiti della didattica”.

Pronti 10 milioni per aule, laboratori e palestre

Gli interventi saranno realizzati nel 2022/2023 e potranno riguardare investimenti:

– di tipo impiantistico-infrastrutturale volti al miglioramento della qualità dell’aria nelle aule destinate alla didattica, anche attraverso sistemi di ventilazione meccanica controllata;

– investimenti di tipo impiantistico-infrastrutturale per interventi di miglioramento del comfort in particolare illuminotecnico, climatico, acustico e contenimento dei consumi energetici in locali ed ambienti utilizzati per la didattica;

– di tipo impiantistico-infrastrutturale come per l’allaccio, il collegamento e la cablatura di reti e spazi interni;

– investimenti per l’acquisto di hardware e dispositivi digitali per l’aggiornamento o il potenziamento della dotazione tecnologica interna a supporto della didattica, quali ad esempio hardware e software per la didattica collaborativa e il cloud, come schermi interattivi e accessori, software di condivisione e controllo;

– per l’acquisto di arredi ergonomici ed innovativi che consentano in particolare soluzioni e allestimenti flessibili in funzione della didattica.

Ripartizione delle risorse disponibili per province

Nel dettaglio, a seguire, gli importi suddivisi per provincia:

  • Bergamo 1.210.000 euro;
  • Brescia 1.300.000 euro;
  • Como 490.000 euro;
  • Cremona 410.000 euro;
  • Lecco 360.000 euro;
  • Lodi 260.000 euro;
  • Mantova 380.000 euro;
  • Città Metropolitana di Milano 3.040.000 euro;
  • Monza e Brianza 840.000 euro;
  • Pavia 490.000 euro;
  • Sondrio 200.000 euro;
  • Varese 1.020.000 euro.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

coronavirus casi Lombardia
In linea con quanto stabilito e reso noto dal ministero della Salute comunichiamo i dati relativi alla situazione Covid in Lombardia alla data del 2 febbraio 2023. Ricoverati in terapia inte ...
In linea con quanto stabilito e reso noto dal ministero della Salute comunichiamo i dati relativi alla situazione Covid in Lombardia alla data del 29 dicembre 2022. Ricoverati in terapia int ...
primi tamponi voli cina
"L'esito del sequenziamento dei primi tamponi effettuati ai passeggeri dei voli in arrivo dalla Cina a Malpensa - ha dichiarato il presidente di Regione Lombardia - ci rassicura. I ...
fontana tamponi covid cina
"Accogliamo con soddisfazione l'ordinanza con la quale il ministro Schillaci ha disposto l' ...
Covid tamponi obbligatori Cina
"Non possiamo che valutare positivamente la decisione del ministro Schillaci. Un'iniziativa che va nella direzione della tutela della salute dei cittadini e che ci permetterà di monitorare e compr ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima