asst brianza

Coinvolti gli ospedali di Vimercate, Desio, Seregno e Carate

Saranno istituite 6 nuove unità organizzative con le relative assunzioni, si rafforza l’apparato amministrativo
Previsto un forte coinvolgimento dell’Università

“La nuova Asst della Brianza, prevista dalle normative regionali a seguito dell’avvio del percorso di trasformazione in Irccs del San Gerardo, garantirà la valorizzazione e un alto livello qualitativo delle prestazioni in tutti i presidi ospedalieri: saranno istituiti 6 nuovi primariati all’ospedale di Desio e avviati i relativi concorsi, verrà rafforzato l’apparato amministrativo e garantito uno stretto rapporto con l’Università e con il territorio”.

Lo annuncia l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, al termine della riunione della Cabina di Regia, durante la quale i Direttori Generali dell’Ats della Brianza, Silvano Casazza, dell’Asst di Vimercate, Nunzio del Sorbo, e dell’Asst di Monza, Mario Alparone, hanno presentato ai consiglieri regionali del territorio il percorso tecnico per il riazzonamento dell’ospedale di Desio nella nuova Asst della Brianza e la conseguente riorganizzazione dei servizi territoriali.

Mandato del Consiglio regionale

“Questo percorso nasce infatti su preciso mandato del Consiglio regionale – spiega l’assessore Gallera – e si è sviluppato attraverso 54 incontri”.

Desio lascerà futuro Irccs di Monza

L’ospedale di Desio, con le sue realtà collegate, si staccherà qundi dal futuro Irccs di Monza e troverà collocazione nella nuova Asst della Brianza. Insieme alle strutture sanitarie e socio-sanitarie degli ex Distretti di Carate Brianza, Seregno e Vimercate”.

Stanziamento di nuove risorse

“L’operazione prevede quindi lo stanziamento di nuove risorse pari a 1.487.891 euro per l’istituzione a Desio di 6 Unità Organizzative Complesse – precisa l’assessore Gallera – per mantenere un livello adeguato di operatività. Inoltre si prevede il rafforzamento delle strutture centrali mediante la creazione di 11 posizioni aggiuntive in pianta organica. Previsto l’arruolamento di altri 3 medici del territorio. Nonchè un investimento di 300.000 euro per l’adeguamento delle procedure e dei protocolli informatici”.

Bandi dal 1° gennaio

Queste risorse saranno rese quindi disponibili con un provvedimento della Giunta regionale nei prossimi giorni e dal 1° gennaio 2021 si potrà procedere con la pubblicazione dei bandi per le nuove assunzioni.

gus