bando enti ecclesiastici

 Assessore Galli: iniziative per complessivi 3,2 milioni di euro

Scorre la graduatoria del bando regionale ‘Enti ecclesiastici’, saranno pertanto finanziati nuovi 20 progetti per un totale di quasi due milioni di euro.

Procedura di aggiudicazione

L’iniziativa, la cui procedura di aggiudicazione si è conclusa nel dicembre scorso con finanziamenti complessivi per 3,2 milioni di euro, ha riscosso notevole successo intercettando esigenze e interessi reali di conservazione e di valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico della Lombardia.

Lavoro senza soste

“L’azione della Direzione Generale Autonomia e Cultura – ha commentato l’assessore regionale all’Autonomia e Cultura, Stefano Bruno Galli – non si ferma nemmeno in questi tempi difficili”.

Soddisfazione

“Sono particolarmente soddisfatto per i risultati di questo bando che consentirà l’avvio o la ripresa dei cantieri di restauro, naturalmente non appena l’emergenza sanitaria sarà rientrata”.

Sensibilità concreta

Regione Lombardia ha inteso dimostrare la sua concreta sensibilità per il patrimonio ecclesiastico lombardo che costituisce una parte importante dell’intero patrimonio culturale e architettonico della regione.

Platea beneficiari ampliata

“Questo stanziamento – ha concluso l’assessore Galli – amplia la platea dei progetti beneficiari del bando enti ecclesiastici permettendo di recuperare quelli che erano stati esclusi, per via delle risorse stanziate, dalla prima graduatoria”.

Punto di riferimento

“Si tratta – ha sottolineato – di beni ecclesiastici che rappresentano un vero e proprio punto di riferimento per l’identità culturale, le tradizioni civiche e il senso di appartenenza alle comunità territoriali della nostra grande regione”.

mac