carceri agenti

Carceri, ad agenti aggrediti al ‘Beccaria’ la solidarietà dell’assessore regionale

Dotare gli agenti che lavorano nelle carceri di taser e spray al peperoncino. L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale, Riccardo De Corato, ha commentato così l’aggressione ai danni di due agenti di Polizia Penitenziaria avvenuta lo scorso venerdì al carcere ‘Beccaria’ di Milano.

Solidarietà agli agenti aggrediti nelle carceri

“Esprimo tutta la mia solidarietà – ha affermato Riccardo De Corato – agli agenti aggrediti da un giovane detenuto preso da un improvviso e inspiegabile raptus di follia”.

I numeri

“Gli uomini in servizio nelle carceri – ha proseguito il titolare della Sicurezza in Regione Lombardia – lavorano con grande professionalità, nonostante la carenza di organico. Sono troppi, invece, i 1.322 minorenni e giovani adulti ospitati nelle strutture residenziali. Oltre ai 13.190 quelli in carico ai servizi della Giustizia minorile”.

Sostenere richieste del sindacato di categoria

“I politici che puntualmente – ha aggiunto l’assessore regionale – dispensano solidarietà ai detenuti, dovrebbero interrogarsi su quanto ripeto da tempo. Concetto, peraltro, rilanciato anche dal sindacato Sappe a tutela degli uomini in servizio nelle carceri”.

“Al fine di lavorare in condizioni adeguate – ha concluso Riccardo De Corato – è opportuno dotarli immediatamente di taser e spray al peperoncino“.

med