Locatelli visita realtà del sociale: nel Comasco strutture d’eccellenza

como sociale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Alessandra Locatelli, assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia, ha visitato le realtà del sociale della provincia di Como. Dopo aver partecipato, presso la sede Anffas onlus Centro Lario e Valli-Menaggio, all’inaugurazione di un nuovo veicolo per il trasporto delle persone con disabilità alla RSD, l’assessore ha visitato la struttura sociosanitaria ‘La Rosa Blu’ e la cooperativa sociale ‘Sim-Patia’, a Valmorea.

Anfass Centro Lario, realtà radicata

como sociale

“L’Anffas Centro Lario – ha dichiarato Locatelli – è da decenni un’associazione ben radicata sul territorio. Offre molteplici servizi alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Il nuovo veicolo inaugurato giovedì 28 ottobre è un ulteriore passo in avanti nell’assistenza delle persone più fragili. Quelle che possono anche contare sulla presenza di una struttura come ‘La Rosa Blu'”. “Un’eccellenza nell’accoglienza e nell’assistenza a persone con disabilità fisiche gravi e gravissime – ha continuato – è anche la cooperativa sociale ‘Sim-Patia’, a Valmorea. Ringrazio tutti gli operatori e gli assistenti per il prezioso lavoro che svolgono quotidianamente. Che si declina con l’organizzazione di tantissime l’attività volte a rendere sempre più indipendenti e autonome le persone”.

Regione Lombardia a fianco delle realtà del sociale

como sociale

“Regione Lombardia – ha sottolineato l’assessore Alessandra Locatelli al termine della sua visita alle realtà del sociale operanti nella provincia di Como – è concretamente al vostro fianco. Consapevole di quanto sia fondamentale rafforzare sempre di più la virtuosa collaborazione tra istituzioni e associazioni”.

Risposte per il quotidiano

“E tutto questo – ha rimarcato l’esponente della Giunta lombarda – soprattutto nell’ottica di rispondere in modo puntuale ai bisogni quotidiani, e non solo, delle persone più fragili e delle loro famiglie”. “Ciò – ha concluso l’assessore Locatelli – affinché nessuno si senta, in alcun modo, escluso”.

gus

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Disabilità uditiva
Promuovere l'inclusione e l'integrazione sociale delle persone sorde, sordocieche o con disabilità uditiva, con deficit di ...
caregiver familiare lombardia
Dopo l'approvazione della legge per il riconoscimento del caregiver familiare, la Giunta di Regione Lombardia< ...
eliminazione barriere architettoniche lombardia
Approvata dalla Giunta di Regione Lombardia la misura a sostegno dei Comuni con u ...
Parchi gioco lombardia
Dalle ore 10 di mercoledì 18 gennaio 2023 è possibile partecipare al bando che stanzia contributi per la realizzazione di
disagio giovani adulti rischio marginalità
La Giunta di Regione Lombardia ha approvato, su proposta dell'assessorato a Famiglia, Solidarietà ...
disabilità grave gravissima
Prosegue l'impegno di Regione Lombardia per garantire un'adeguata assistenza alle persone con grave e grav ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima