Cooperative agroalimentari Lombardia, attive 395 realtà fondamentali

cooperative agroalimentari lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Agricoltura: affrontare sfida sostenibilità con l’innovazione

Sono 395 le cooperative agroalimentari attive in Lombardia, con un fatturato totale da 4,2 miliardi di euro. Le tre province più importanti sono Cremona, dove si registra il 31,5% del fatturato lombardo, Mantova (che produce il 31,3% del totale) e Brescia che contribuisce con una percentuale del 19,8.

Sono i dati emersi in occasione dell’assemblea regionale di Confcooperative Fedagripesca Lombardia che si è svolta al Made competence center di Milano e alla quale ha partecipato anche l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia.

Cooperative agroalimentari in Lombardia un patrimonio

“Quello della Cooperative agroalimentari attive in Lombardia è un patrimonio di eccellenza – ha dichiarato – che nella nostra regione dà lavoro a 8.000 persone e che contribuisce a dare valore aggiunto a tutta la filiera agroalimentare”. “Anche nei momenti di difficoltà le cooperative sono state in grado di garantire il giusto prezzo ai produttori agricoli, sia in pianura che in montagna”.

La sfida della sostenibilità

L’assessore ha quindi aggiunto che la sfida del presente e del futuro è legata alla sostenibilità. E che Regione Lombardia è al fianco delle imprese per gli investimenti legati a innovazione e digitalizzazione. Ambiti che rappresentano l’unica strada per coniugare esigenze ambientali ed economiche delle aziende, alzando anche la capacità di comunicare i risultati già raggiunti.

Lavoro comune per la montagna

Da parte dell’assessore, poi, un appello a Confcooperative a lavorare insieme per affrontare la sfida della montagna. Un settore in difficoltà per il forte incremento dei costi a livello di produzione, soprattutto per il settore del latte.

La leva dell’innovazione

A proposito della cumulabilità tra credito di imposta 4.0 e contributi Psr, l’assessore ha concluso dicendo che “se vogliamo spingere sull’acceleratore dell’innovazione, le imprese devono essere messe nelle condizioni concrete di investire e su questo tema da mesi attendiamo una risposta che non arriva dal Ministero e dall’Europa”.

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

sistemi verdi rolfi
Finanziamo fino al 100% l'intervento, bando a fine estate La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi
peste suina africana lombardia
Caccia di selezione aperta in tutto il territorio regionale La Lombardia ha approvato il Piano regionale di interventi urgenti per la gestione, il controllo e l'eradicazione della ...
lanci vespa samurai
Interessate le province di BG, BS, CR, LC, MN, MI, PV e SO Assessore: così vogliamo tutelare filiere frutta e olivo Ha preso avvio in questi giorni il programma di lanci in Lomba ...
prodotti enogastronomici lombardia
Assessore: cibo e vino determinanti in scelte di chi visita territorio 45 progetti nelle province di BG, BS, CO, CR, LC, MN, MI, PV e VA La Lombardia, con il Programma di ...
fondo zootecnia latte montagna
Assessori regionali dell'arco alpino supportano richiesta al Governo della Alleanza Cooperative Italiane "Incrementare di 20 milioni di euro il fondo dedicato alla zootecnia da lat ...
nuove aziende agricole under40
Sono 1.500 le attività guidate da giovani imprenditori Imprese incentivate complessivamente con 45 milioni L'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi,
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima