Cremona nuovo ospedale

Fontana: obiettivo, valorizzare la sanità territoriale
Moratti: ‘Gruppo di lavoro’ per condividere il percorso

Approvato  il Protocollo di intesa per la realizzazione del nuovo ospedale di Cremona. La delibera del presidente Attilio Fontana di concerto con la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti, è stata approvata dalla Giunta della Regione Lombardia.

“Il documento – spiega il governatore confermando quanto preannunciato nella recente visita a Cremona – coinvolge Regione, Provincia, Comune, Asst di Cremona e Ats della Valpadana. L’impegno prevede, tra l’altro, la condivisione di un percorso volto alla realizzazione del nuovo ospedale cittadino”.

Ciò avverrà mediante un intervento di sostituzione edilizia dell’attuale monoblocco con una nuova struttura da realizzarsi nell’area ospedaliera “nel quadro – aggiunge Fontana – di una più generale valorizzazione della sanità territoriale”.

Nuovo ospedale di Cremona

Tutte le parti interessate “si impegnano – si legge nel Protocollo – a favorire l’implementazione dei servizi di alta specializzazione che l’ospedale può fornire ai cittadini, al perseguimento dell’integrazione tra ospedale e territorio e di una politica di diffusione delle prestazioni cliniche e socio-sanitarie e delle azioni a tutela della salute, anche attraverso la riqualificazione di strutture esistenti quali il complesso di viale Trento e Trieste come luogo cittadino di medicina di prossimità secondo i paradigmi e le nuove tipologie introdotte con gli atti pianificatori e di indirizzo richiamati nelle premesse”.

“Il progetto di Cremona – dice la vicepresidente Letizia Moratti – fotografa bene quello che è il nostro modo d’agire. Regione Lombardia, infatti, vuole investire sugli ‘ospedali del futuro’, una politica che punta a migliorare e innovare le strutture pubbliche”.

“Al fine di assicurare un efficace coordinamento e raggiungere la realizzazione dell’opera – aggiunge Letizia Moratti – chiediamo alle parti coinvolte nel progetto di impegnarsi a costituire un tavolo tecnico denominato ‘Gruppo di Lavoro integrato’ per rendere efficace e condiviso il percorso”.

Il ‘Gruppo di lavoro’

Il ‘Gruppo di lavoro’ sarà coordinato dal componente designato da Asst di Cremona quale soggetto attuatore.

Il Protocollo d’intesa assumerà piena efficacia dopo la sottoscrizione delle Amministrazioni coinvolte e avrà durata di 5 anni dalla data di sottoscrizione dello stesso.

red

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 2