Dazi USA, Fontana: sarebbero disastrosi per la Lombardia

Dazi USA, il presidente Fontana sottolinea come per l'export lombardo sarebbero un disastro.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

"L'ho detto ieri e lo ribadisco oggi, i dazi annunciati dall'Organizzazione mondiale del commercio, oltre che ingiusti e ingiustificati, provocherebbero un danno gravissimo al sistema agricolo e agroalimentare della Lombardia e, più in generale, nazionale. Un pensiero, il mio, che riporterò domani a Bruxelles ai miei interlocutori durante la missione istituzionale programmata presso le sedi comunitarie". Lo afferma il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo sul tema dei dazi americani.

Il Governatore: domani a Bruxelles per far valere le nostre istanze

“L’ho detto ieri e lo ribadisco oggi, i dazi annunciati dall’Organizzazione mondiale del commercio, oltre che ingiusti e ingiustificati, provocherebbero un danno gravissimo al sistema agricolo e agroalimentare della Lombardia e, più in generale, nazionale. Un pensiero, il mio, che riporterò domani a Bruxelles ai miei interlocutori durante la missione istituzionale programmata presso le sedi comunitarie”.
Lo afferma il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo sul tema dei dazi americani e ricordando la visita di domani nella capitale belga con il vicepresidente Fabrizio Sala e l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi.

L’assessore Rolfi: con dazi a rischio export. Pesa 46 milioni euro per aziende casearie, 32 milioni per la carne e 5 milioni per il riso

“Quello statunitense – ha spiegato l’assessore Rolfi – è uno dei mercati più importanti per le nostre imprese agricole. Per le aziende lombarde l’export di latte e derivati negli Stati Uniti vale 46 milioni di euro. Quello della carne 32 milioni di euro e quello del riso 5,5 milioni. Chiediamo a Governo e Unione europea di intervenire. I dazi americani non difenderebbero solo i prodotti americani, ma soprattutto l’agropirateria. Si deve tutelare il ‘Made in Italy’ – ha proseguito Rolfi – e combattere l”Italian sounding’, ossia i cibi falsi che richiamano il nome delle nostre Dop, ma vengono prodotti altrove. Già oggi generano alle aziende italiane un mancato introito di 100 miliardi di euro all’anno. Dopo le sanzioni alla Russia, i dazi americani sarebbero un enorme problema”.

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

startup Berkeley SkyDeck Milano
Regione Lombardia sostiene il progetto 'Berkeley SkyDeck Europe - Milano' per accompagnare la crescita di startup garantendo anche il collegamento con operatori finanziari qualificati, in grado di ...
lecco geoscienze festival
Far conoscere al grande pubblico le scienze della terra attraverso una serie di appuntamenti, di taglio divulgativo, che vedono come protagonisti studiosi ed esperti del settore. ...
abbattimento liste attesa Lombardia
Oltre 61 milioni di euro per abbattere le liste d'attesa e arrivare a garantire oltre 7 milioni di prestazioni (di cui 2 milioni di prime visite) di quelle che rientrano nel Piano Nazionale ...
ultra trail lake como
È stata presentata in Regione Lombardia la Ultra Trail Lake Como (Utlac), la corsa in montagna lungo tutto il lago di Como destinata ...
Giuliano Luciano Redaelli recordman Belvedere
È il recordman delle visite al Belvedere del 39° piano di Palazzo Lomb ...
olimpiadi 2026 valtellina opere
"I Giochi sono lo spettacolo più seguito in assoluto, miliardi di contatti tra televisione e digitale. Moltissime persone avranno la possibilità, nelle Olimpiadi del 2026, di conoscere i nostri t ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima