Emissioni ambientali aziende, rinviata a 30 luglio comunicazione dati 2020

Emissioni ambientali aziende comunicazione rinviata a 30 luglio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Cattaneo: Covid condiziona ancora, 1.800 imprese coinvolte

Emissioni ambientali, rinviata al 30 luglio per le imprese anziché al 30 aprile la comunicazione dati 2020. La Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha infatti deciso di rinviare il termine mediante l’applicativo ‘Aida’. Così la comunicazione dei dati di controllo delle emissioni ambientali 2020 avrà ora come termine il 30 luglio.

Si tratta dei dati richiesti dalle prescrizioni sulle Autorizzazioni integrate ambientali (Aia) rilasciate ai sensi del d.lgs. 152 del 3 aprile 2006. Il provvedimento si rivolge ad Arpa Lombardia e a tutte le autorità competenti in materia ambientale. Come: Province, Città metropolitana di Milano e Regione stessa.

Momento particolare difficoltà

“In un momento di particolare difficoltà – spiega Raffaele Cattaneo – abbiamo voluto semplificare la vita delle imprese, senza abbassare l’attenzione verso la tutela dell’ambiente”.

Accolte richieste Confagricoltura e Coldiretti

“L’operatività di molte aziende – aggiunge l’assessore all’Ambiente e Clima – nonché di consulenti, laboratori e associazioni di categoria che le supportano negli adempimenti ambientali, è tuttora condizionata dai disagi causati dall’emergenza Covid-19. La delibera, dunque, accoglie le richieste avanzate da alcune associazioni, e in particolare da Confagricoltura e Coldiretti, in rappresentanza delle aziende del settore zootecnico, che costituiscono circa un terzo delle 1.800 imprese soggette ad Aia nella nostra regione”.

Inserimento di solito entro 30 aprile

La norma, infatti, prevede che tale inserimento debba essere effettuato entro il 30 aprile di ogni anno, ma nel 2021 in via eccezionale sarà dunque prorogato di tre mesi.

Semplificazione processi autorizzativi

“Una iniziativa – conclude Cattaneo – che rientra nella semplificazione dei procedimenti autorizzativi, nello sviluppo dei sistemi informativi e nella razionalizzazione delle attività di controllo in materia ambientale, senza mettere in discussione gli impatti ambientali”.

ama

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

coronavirus casi Lombardia
Ti interessa l'aggiornamento quotidiano della vaccinazioni? Clicca
vaccinazione-covid-lombardia
Vaccinazioni anti-Covid, i dati di venerdì 12 agosto. Somministrate 24.528.181 dosi
Lupi in pericolo
Regione Lombardia e Provincia Brescia aderiscono a progetto Ue Migliorare la coesistenza fra i lupi, attualmente in pericolo, e le persone che vivono e lavorano sulle Alpi. Obiettivo, real ...
fotovoltaico
Assessore: puntiamo su riduzione consumi energetici e sviluppo rinnovabili Riduzione di circa un terzo dei consumi di energia e raddoppio della quota di produzione di energia da fonti rinn ...
lago di Varese
L'andamento dei dati conferma, presso il Lago di Varese, il rispetto di tutti i parametri necessari per la balneabilità. E mostra inoltre come non ci siano state alterazioni sulla qualità delle a ...
coronavirus casi Lombardia
+++ I DATI DI VENERDÌ 29 LUGLIO, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 17 +++ Continuano a diminuire i ricoverati nei reparti (-26). A fronte di 39.578 tamponi effettuati, sono 6.847 i nuovi positivi ( ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima