Fondi europei, Fontana: risorse utili per costruire insieme Lombardia 2030

fondi europei lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Il punto della situazione sull’utilizzo dei Fondi strutturali e di Investimento Europei (SIE), in particolare FESR e FSE, è stato al centro di un momento di lavoro a Palazzo Lombardia a cui ha partecipato anche il governatore Attilio Fontana.

All’evento, intitolato ‘Le radici del futuro: due settennati di sviluppo regionale’, hanno preso parte anche gli assessori regionali Melania Rizzoli (Formazione e Lavoro) e Massimo Sertori (Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni).

Fondi europei, la Lombardia come una grande Smartland

“Penso alla Lombardia – ha detto il presidente Fontana – come un’unica, grande Smartland; sempre più inclusiva e connessa dotata di infrastrutture materiali e connessioni digitali, che offre servizi di prossimità in ambito sanitario; che sostiene le specificità dei sistemi produttivi territoriali e investe per diffondere in modo capillare i risultati degli investimenti in ricerca e innovazione”.

Azione di sistema

“In questa logica – ha aggiunto – la scelta di Regione è stata investire le risorse europee 2021-2027: in un’azione di sistema che, per le aree urbane e le interne, possa dare concretezza ai diversi territori. Per sentirsi protagonisti della ripresa dalla crisi verso una nuova stagione di crescita sociale, civile ed economica”.

“Siamo l’unica regione italiana – ha ricordato il governatore – che ha già approvato le Strategie di Sviluppo Urbano Sostenibile definitive di tutti i comuni selezionati; abbiamo, inoltre,  avviato il confronto con tutte le Aree Interne individuate”.

Nuova programmazione in vista

“Si sta chiudendo il ciclo di programmazione 2014-2020 – ha sottolineato il presidente – mentre ne stiamo avviando uno nuovo per porre le radici per il futuro della Lombardia: 3,5 miliardi di euro per la Lombardia per il ciclo 2021-2027”.

Ci saranno 1,1 miliardi di euro per finanziare politiche di ricerca, innovazione, competitività, digitalizzazione; 640 milioni per finanziare lo sviluppo sostenibile: politiche energetiche, mobilità sostenibile, economia circolare; 460 milioni per le politiche per l’occupazione; 560 milioni per l’istruzione e la formazione; 440 milioni di euro per le politiche di inclusione sociale e 210 milioni per le politiche di sviluppo territoriale.

“A queste risorse – ha spiegato Fontana – si aggiungono quelle autonome regionali, in primis del Piano Lombardia, e le risorse PNRR“.

“Regione Lombardia – ha sottolineato l’assessore Sertori – ha avviato un percorso normativo per incrementare l’autonomia energetica, intervenendo sulla necessità diffusa di sviluppo delle Fonti Energetiche Rinnovabili. Si tratta di un percorso per consentire la riassegnazione delle concessioni scadute, introducendo aspetti come l’efficientamento della produzione di energia elettrica; o la tutela del paesaggio, senza dimenticare i territori interessati dalla presenza di questi impianti. L’investimento conseguente alla riassegnazione delle prime 20 concessioni scadute sarà pari a oltre 1 miliardo di euro”.

L’assessore ha poi citato, tra le azioni svolte da Regione Lombardia, anche l’introduzione di una legge regionale la 2 del 2022, ‘Promozione e sviluppo di un sistema di Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) in Lombardia. Verso l’autonomia energetica’ che definisce un insieme di azioni a supporto della costituzione delle comunità energetiche nonché forme di incentivazione finanziaria ed economica.

La persona prima di tutto

“Gli obiettivi individuati dal programma per recuperare competitività e coesione, puntando sulla ‘forza dell’istruzione e della formazione e assicurando ‘la persona prima di tutto’ – ha evidenziato l’assessore Rizzoli – sono realistici. Lo sono in quanto fondati su esperienze, competenze e pratiche innovative promosse nel settore dell’istruzione e formazione, del lavoro e dell’inclusione sociale tra il 2014 e il 2020”.

“I risultati positivi conseguiti in questi anni – ha aggiunto – ci motivano ad immaginare altre sfide e altri traguardi per contribuire alla ‘Lombardia smartland’.

 

Ottimizzato per il web da:
emanuele vertemati

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

personale sanitario
Il 20 febbraio si celebra la Giornata nazionale del personale sanitario e sociosanitario, del personale socioassistenziale e del
strade provinciali Lombardia manutenzione
Regione Lombardia stanzia 50,1 milioni di euro per finanziare la manutenzione straordinaria delle strade provinciali. Lo stabilisce una delibera della Giunta
sport associazioni promozione
Tre milioni di euro per associazioni, enti di promozione e comitati regionali di federazioni dello sport. È quanto previsto da una misura approvata dalla Giunta regionale, 3.063.142 euro nel detta ...
lombardia beni confiscati
Valorizzare i beni confiscati presenti in Lombardia, mettere a sistema ogni informazione utile ad accelerare i processi di destinazione, assegnazione e utilizzo, creando le migliori condizioni per ...
lollobrigida agricoltura lombardia locomotiva
"La Lombardia è la locomotiva d'Italia e deve continuare a esserlo. Quindi bisogna che i ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima