Fontana nell’Oltrepò Mantovano: territori al centro della nostra politica

Fontana Oltrepò Mantovano
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

A Suzzara scuola-modello che punta a garantire lavoro. Assessore Sertori: costruzione dei progetti con i comuni protagonisti

Condivisione dei progetti e delle strategie di sviluppo, focus sulle criticità e valorizzazione delle eccellenze del territorio.

Questi i temi principali dell’incontro di oggi a Gonzaga tra il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, l’assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, con i sindaci e gli stakeholder del territorio per presentare la nuova ‘Agenda del Controesodo e la Strategia delle Aree Interne‘, piano di rilancio da complessivamente 196 milioni (tra risorse europee e regionali). L’appuntamento odierno nell’Oltrepò Mantovano rientra nel tour delle ‘Aree Interne’.

Fontana Oltrepò Mantovano“Il nostro compito – ha detto il presidente Fontana – è quello di costruire un sistema in cui tutti i territori abbiano uguali possibilità e opportunità di sviluppo. Lo possiamo fare valorizzando le loro peculiarità. In estrema sintesi, il territorio, in ogni ambito, è al centro della nostra azione politica”.

Compongono questa parte di territorio 19 Comuni, per una popolazione di circa 95.000 abitanti: Borgo Mantovano, Borgocarbonara, Gonzaga, Magnacavallo, Moglia, Motteggiana, Ostiglia, Pegognaga, Poggio Rusco, Quingentole, Quistello, San Benedetto Po, San Giacomo delle Segnate, San Giovanni Del Dosso, Schivenoglia, Sermide e Felonica, Serravalle a Po Sustinente, Suzzara.

Fontana Oltrepò MantovanoGli enti ricompresi nell’area interna dell’Oltrepò Mantovano rientrano in una strategia regionale programmatoria dedicata con misure ad hoc, oltre a essere destinatari di importanti finanziamenti attraverso i bandi regionali.

I bandi e le misure destinate al territorio

Si tratta di interventi previsti dal bando ‘dissesti’ relativo alla gestione del rischio idraulico e idrogeologico, opere finalizzate alla rigenerazione urbana, riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei borghi storici. Altri fondi sono stati erogati attraverso la legge per il sostegno del tessuto economico lombardo, il ‘Piano Lombardia’ (L.r. 9/2020), il bando ‘piccoli Comuni’ e con i finanziamenti per la messa in sicurezza del territorio e alla manutenzione delle strutture e fabbricati pubblici.

Assessore Sertori: Regione sostiene piccoli Comuni

“Questa è la prima volta – ha commentato l’assessore Sertori – che l’Oltrepò mantovano rientra nelle aree interne e dunque nell’agenda che serve perequare servizi che sono carenti in altri terrori. Un progetto nel quale crediamo molto soprattutto nel metodo. Non ci sono solo a disposizione i 14 milioni di euro che i territori utilizzeranno per superare questo gap, ma è rilevante anche il fatto che la costruzione dei progetti parta proprio dal territorio, dal basso”. “Riteniamo – ha spiegato Sertori – che questo sia il sistema più efficiente e più efficace per utilizzare risorse pubbliche per aiutare un territorio che indubbiamente è straordinario con le sue eccellenze”.

A Suzzara visita alla Fondazione Scuola di Arti e Mestieri ‘Francesco Bertazzoni’

Secondo appuntamento della giornata del presidente Fontana e dell’assessore Sertori a Suzzara per visitare la Fondazione Scuola di Arti e Mestieri ‘Francesco Bertazzoni’.

Fontana Oltrepò Mantovano“Si tratta- ha sottolineato il presidente Fontana – di un esempio virtuoso. Dimostra infatti come il rapporto diretto con il sistema produttivo locale sia utile per costruire percorsi didattici che forniscano agli studenti skill utili per lavorare”. “In questo modo si supera il mismatch – ha proseguito – tra le figure ricercate dalle aziende che sono disposte ad assumere ma non trovano personale e i giovani che devono scegliere quale scuola frequentare. L’obiettivo è acquisire i requisiti per una loro immediata occupabilità”.

La scuola è riconosciuta dal 1972 come Centro di Formazione Professionale. E’ finanziata da Regione Lombardia per lo svolgimento di corsi di formazione di qualifica, di corsi serali e di aggiornamento professionale per lavoratori. Dal 2002 ha l’accreditamento regionale per la Formazione Professionale e nel 2003 viene trasformata in Fondazione. Aspetto rilevante: è socia del Centro Tecnologico Arti e Mestieri, una società consortile composta in prevalenza da Piccole e Medie Imprese del tessuto produttivo. L’obiettivo primario è la promozione della crescita e della competitività delle imprese attraverso l’offerta di servizi evoluti. Carlo e Stefano Bondioli sono membri del CdA del Centro Tecnologico. Bondioli e Pavesi spa, società leader nel settore delle macchine agricole, è un gruppo costituito da undici aziende produttive in Italia e nel mondo.

A chi è rivolta la scuola

Le categorie di soggetti a cui si rivolge la scuola sono diverse: giovani in obbligo formativo che desiderano ottenere una preparazione idonea; adulti occupati e disoccupati attraverso interventi di formazione continua e permanente con obiettivi di aggiornamento professionale e di crescita personale e culturale; apprendisti, secondo le normative che disciplinano l’apprendistato e secondo quanto previsto dalle disposizioni dell’Amministrazione Provinciale; allievi degli Istituti Comprensivi e delle Scuole Superiori, nonché adulti disoccupati per interventi di orientamento scolastico e professionale.

I percorsi didattici coinvolgono anche giovani e adulti attraverso una formazione superiore e post diploma. Obiettivo: conseguire una preparazione professionale nell’ottica di un inserimento lavorativo adeguato. Partecipano anche le aziende, attraverso la progettazione e realizzazione di interventi formativi mirati al raggiungimento di competenze professionali elevate.

Il governatore in visita all’Istituto alberghiero di Poggio Rusco

Il tour è quindi proseguito a Poggio Rusco, Sermide e Felonica, Ostiglia e Pegognaga. Il governatore durante la visita all’Istituto alberghiero di Poggio Rusco, specializzato in servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera e il ricevimento e accoglienza turistica, ha ancora una volta evidenziato “quanto sia importante valorizzare e sostenere queste aree e la loro economia”. “Ho sempre sostenuto- ha detto Fontana – che la Lombardia è grande. Grande, in ogni senso, e non solo in termini geografici. Ed è grande perché sono grandi tutti i suoi territori. E poi, ‘Milan l’è un gran Milan’ proprio perché ha intorno l’intera Lombardia. Oggi, più che mai, per queste motivazioni, sono fermamente convinto che la nostra regione vada tutelata in ogni sua realtà e in ogni sua forma”.

Fontana: garantiremo occupazione Officine Grandi Riparazioni di Sermide e Felonica

Fontana Oltrepò MantovanoDopo Poggio Rusco, tappa successiva alle Officine Grandi Riparazioni di Sermide e Felonica. Regione Lombardia ha recentemente approvato lo schema di Protocollo d’intesa tra con la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Sermide e Felonica, Trenitalia Tper e Ferrovie Emilia-Romagna. Obiettivo la riqualificazione e l’ampliamento delle O.G.R. per garantire occupazione qualificata. Sul sito di Sermide-Felonica, infatti, si effettuerà la manutenzione e le riparazioni di treni e convogli elettrici e di nuova generazione.

“Con l’accordo sottoscritto – ha dichiarato il presidente Fontana – manterremo i livelli occupazionali dei lavoratori che operano oggi all’interno dell’impianto che sarà dotato di ulteriori strumentazioni tecnologicamente avanzate”.

Porto di Ostiglia e la Ciclovia Vento

Il presidente Fontana e l’assessore Sertori hanno visitato il porto di Ostiglia e l’area dove sarà realizzato il tratto lombardo della ciclabile ‘Green Tour Ostiglia – Treviso’. Regione Lombardia ha già stanziato 1,5 milioni di euro per realizzare questo percorso, lungo 7 chilometri che ricadrà interamente nel Comune di Ostiglia. Il cronoprogramma prevede la conclusione dei lavori del tratto lombardo entro settembre 2023. Complessivamente il percorso ciclabile sarà lungo 118 chilometri.

Tappa conclusiva a Pegognaga

Ultima tappa a Pegognaga con visita all’azienda agricola Piggly completamente autonoma dal punto di vista energetico. Un’impresa innovativa per il benessere animale e per la produzione dell’intera filiera dei suini. Sede di buone pratiche anche in profilo ambientale.

ben/mac

Ottimizzato per il web da:
Andrea Filisetti

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

bellinzago lombardo
Sopralluogo del presidente della Regione Lombardia e degli assessori alla Protezione civile e al Territorio a Bellinzago lombardo e Gessate, due dei comuni più colpiti dal ...
autismo impegno inclusione
Autismo, impegno e inclusione, prende il via IN&AUT. "Oggi ospitiamo qualcosa di eccezionale, un momento di grande impegno e determinazione per realizzare, sempre di più e sempre meglio, l'inc ...
lombardia giovani smart
Apre il 16 maggio 2024  'La Lombardia è dei Giovani 2024' e 'Giovani Smart', i due bandi messi in campo da Regione Lomb ...
impianti di risalita
Sono 3,18 i milioni messi a disposizione dalla Giunta della Regione Lombardia per gli impianti di risalita e le
Lombardia forti precipitazioni
"Dalla serata del 14 maggio, il settore occidentale della Lombardia è interessato da precipitazioni moderate, localmente forti, anche a carattere di rovescio e temporale. Attualmente il
Lombardi nel mondo legge
Lombardi nel mondo, una legge per supportare chi è già all'estero e coloro che intendono fare ritorno in Lombardia. Riconoscendo il valore delle loro esperienze e promuovendo la circolazione dei ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima