Giornata degli alberi, Cattaneo: fondamentali per mitigare emissioni

Giornata degli alberi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“La presenza degli alberi nei nostri territori è fondamentale per mitigare le emissioni di gas climalteranti e per svolgere azioni di adattamento ai cambiamenti climatici”.

Lo ha detto l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, in occasione della Giornata nazionale degli alberi, che si celebra il 21 novembre di ogni anno.

Alberi monumentali

A tal riguardo, una presenza particolare nel nostro territorio è data dagli alberi monumentali, piante antiche di grandi dimensioni, con caratteristiche peculiari in merito alla morfologia e alla specie. Nel corso del 2022, l’assessorato regionale all’Ambiente e Clima (sulla base di quanto previsto dal decreto ministeriale 23/10/2014 che ha ‘istituito l’elenco degli alberi monumentali d’Italia e principi e criteri direttivi per il loro censimento’) ha censito 302 alberi monumentali, 43 in più rispetto all’anno precedente.

“Regione Lombardia è attenta alla valorizzazione del capitale naturale – ha spiegato Cattaneo – e alla salvaguardia della biodiversità. Obiettivo: favorire lo sviluppo dell’ambiente in ottica di sostenibilità e di tutela del territorio. Gli alberi monumentali sono un patrimonio della nostra Regione, sono ricchi di storia e vanno salvaguardati”.

Le specie più diffuse

Sono cinque le specie più diffuse, dettagliatamente: il Platano comune (Platanus acerifolia) 46, il Cedro dell’Himalaya (Cedrus deodara) 30, il Cedro del Libano (Cedrus libani) 26, il Bagolaro (Celtis australis) 20 e il Cedro dell’Atlante (Cedrus atlantica) 18. Tutte le province Lombarde hanno alberi monumentali sul proprio territorio: Bergamo 34, Brescia 46, Como 30, Cremona 8, Lecco 5, Lodi 13, Mantova 8, Milano 62, Monza e Brianza 9, Pavia 9, Sondiro 22, Varese 56. Tre sono i comuni con più alberi monumentali: Varese 28, Milano 17, Como 17.

Censimento

Specificatamente, i censimenti sono svolti dai Comuni e dai Carabinieri forestali, con in quali Regione Lombardia ha sottoscritto un apposito protocollo operativo. Vengono poi istruiti dagli uffici regionali, cui spetta il compito di verificare la monumentalità delle piante e di proporre al Ministero competente l’inserimento nell’elenco nazionale.

Cura e gestione alberi

Regione Lombardia si sta occupando della gestione degli alberi monumentali; soprattutto di quelli che hanno bisogno di maggiori cure o potature speciali, analisi di stabilità o realizzazione di sostegni. In particolare, per le piante inserite nel contesto urbano.

 

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Idrogeno H2ma
La Regione fa un altro passo avanti propedeutico alla diffusione dell'idrogeno verde. Con una delibera approvata dalla Giunta, ...
giorni della merla
Tradizione rispettata per quanto riguard i 'Giorni della merla del 2023'. La mattinata del 30 gennaio, infatti, ha fat ...
Varese Lago
Definiti i prossimi step per il risanamento del Lago di Varese. Tra questi: ulteriore tutela delle aree protett ...
idrogeno lombardia
Favorire la produzione di idrogeno rinnovabile nelle aree industriali dismesse della Lombardia. E' questo l'obiettiv ...
qualità aria Lombardia 2022
Qualità dell'aria in Lombardia: nel 2022 i livelli di biossidi di azoto (NO2) risultano tra i più bassi di sempre. Inoltre, per il Pm10 per il settimo anno dal 2014 (con le eccezioni del 2015 e d ...
L'assessore regionale all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, ha preso ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima