Imprese e Innovazione. Accordi farmaci naturali e robot in agroalimentare

imprese e innovazione
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Mattinzoli: prosegue impegno per competitività

La Giunta di Regione Lombardia ha dato il via libera, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli, ad altri due accordi per le imprese e  l’innovazione.  Il primo è tra la stessa Regione, il Ministero dello Sviluppo economico e la società capofila Indena spa.  Il secondo tra Regione, Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Veneto e la società capofila Raytec Vision spa. Il contributo sarà complessivamente di 338.389,50 euro.

Farmaci di origine naturale

La proposta progettuale di Indena spa prevede lo sviluppo di filiere industriali sostenibili per la produzione di farmaci di origine naturale. Ci sarà un unico progetto di ricerca e sviluppo che porterà alla definizione di nuovi processi per l’ottenimento di intermedi da destinare alla produzione di nuovi farmaci. Il costo previsto ammonta a 12.045.900 euro con un contributo complessivo, a
carico del Ministero e di Regione Lombardia pari a 4.577.050 euro. La quota a carico di Regione Lombardia è di 295.377 euro.

imprese e innovazioneImprese e Innovazione: intelligenza artificiale per robot dell’agroalimentare

Il progetto che ha come capofila Raytec Vision spa interviene nello sviluppo prototipale di soluzioni di sorting automatico evolute.
Coinvolge sia la parte di intelligenza artificiale legata alla visione ed analisi del prodotto in linea, sia l’applicazione basata su robot di ultima generazione. Si integrano poi nei processi di produzione dell’industria agroalimentare. Il costo previsto per la realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo ammonta a 5.635.150 euro con un contributo complessivo, a carico del Ministero e di Regione Lombardia pari a 3.401.37 euro. La quota a carico di Regione Lombardia è pari a 43.012,50 euro.

Mattinzoli: incidere su competitività imprese

“Il nostro obiettivo – ha osservato l’assessore Alessandro Mattinzoli – è quello di sostenere interventi di rilevante impatto tecnologico in grado di incidere sulla capacità competitiva delle imprese. Questo anche per salvaguardare i livelli occupazionali e
accrescere la presenza delle imprese estere nel territorio nazionale. Ora più che mai la collaborazione fra tutti i protagonisti dello sviluppo economico è di basilare importanza”.

rft/ram

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

commercio estero lombardia 2022
Il commercio estero cresce, nel 2022, in Lombardia. La regione incrementa ancora il valore delle sue esportazioni: nel primo trimestre 2022 cresce del +4,9% (congiunturale) e tocca i 38,4 miliardi ...
col bando di regione finanziate le imprese storiche lombarde
Finanziate 448 attività grazie al bando regionale Regione Lombardia ha destinato 7,6 milioni di ...
Lombardia: bene servizi e commercio, anche se è in arrivo un rallentamento, assessore Sviluppo Economico: alleggerire il cuneo fiscale
Lombardia: bene servizi e commercio. I risultati dell'indagine di Unioncamere Lombardia sull'andamento del primo trimestre 2022 registrano v ...
In Lombardia investimenti esteri
Investimenti esteri in Lombardia per 5 miliardi. La nostra Regione si conferma la più attrattiva d'Italia e tra le principali in Europa. Se si considerano gli ultimi cinque anni (2018-2022, aggio ...
La produzione industriale lombarda tiene, 2022 iniziato con il piede giusto. Assessori ora servono interventi di istituzioni sovraregionali
La produzione industriale lombarda tiene. Il 2022 è iniziato con il piede giusto, nonostante la difficile congiuntura a livello internazionale. I risultati in crescita sono sostenuti dal forte por ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima