ordinanze sisma mantovano

Rinnovo contributi Autonoma Sistemazione e accessi alla scuola di San Giacomo delle Segnate

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, in qualità di Commissario delegato per l’emergenza sisma Mantovano e ricostruzione in Lombardia, ha firmato due nuove ordinanze, pubblicate sul Burl (Bollettino Ufficiale Regione Lombardia) di lunedì 30 novembre.

Contributo oer l’Autonoma Sistemazione

L’ordinanza n. 624 rinnova, per l’anno 2021, il contributo per l’Autonoma Sistemazione (CAS), in favore dei nuclei familiari che a causa del sisma non siano ancora potuti rientrare nelle proprie abitazioni.
Il CAS è un contributo riconosciuto alle famiglie che sostengono spese per la propria sistemazione alloggiativa temporanea, in attesa del rientro nelle proprie case.

Nessuna pratica in Comune

Come già accaduto per il biennio 2019-2020, le famiglie sgomberate dalle proprie abitazioni che già percepiscono il CAS, potranno continuare a usufruire del contributo. Ciò senza dover effettuare alcuna nuova formalità presso il Comune di residenza.
Sarà infatti il Comune stesso che, d’ufficio, prima di ogni erogazione bimestrale verificherà il mantenimento dei requisiti del nucleo familiare.

I beneficiari

Come già individuato nelle precedenti ordinanze, i beneficiari del contributo sono: i proprietari, usufruttuari o comodatari a titolo gratuito di abitazioni dichiarate inagibili a causa del sisma e che siano ancora costretti a vivere fuori dalla propria abitazione principale; i locatari e i comodatari a titolo oneroso che a causa del sisma siano ancora costretti fuori dalla
loro residenza.

Per entrambe le tipologie di beneficiari il contributo è concedibile a patto che il soggetto titolato abbia presentato, entro il 31 dicembre 2014, apposita domanda di contributo per la
sistemazione della propria abitazione.

1,7 milioni per rifacimento pista e manto stradale

L’ordinanza n. 620 finanzia, inoltre, per un importo pari a 1,7 milioni di euro, la ricostruzione e la rifunzionalizzazione dei percorsi ciclopedonali e gli accessi al nuovo polo scolastico di San Giacomo delle Segnate.

La pista ciclopedonale

Nel dettaglio, l’intervento è suddiviso in due tratti. Il primo tratto prevede la realizzazione di una porzione di pista ciclopedonale sul lato nord di via Cantone. Quindi anche i lavori per gli attraversamenti di collegamento alla pista ciclopedonale esistente sul lato sud della provinciale e il rifacimento del manto stradale di via Cantone. Nonchè la realizzazione della nuova linea idrica in sostituzione dell’esistente impianto danneggiato dal sisma.

Il secondo tratto

Il secondo tratto prevede, invece, la ricostruzione della pista ciclopedonale a nord della provinciale, la realizzazione di un’infrastruttura per il passaggio ciclo pedonale, un nuovo
impianto di distribuzione idrica e la posa di nuovo manto di usura delle corsie di via Cantone.

str