Incentivi auto bando online

Cattaneo: richiesta contributo direttamente al venditore

Incentivi auto, è online il bando ‘Rinnova autovetture e motoveicoli 2021’ per sostituire i veicoli inquinanti. Con incentivi per 36 milioni. Così dal 1° marzo i cittadini lombardi possono chiedere, sotto forma di sconto, i contributi direttamente al venditore/concessionario. Ne dà notizia l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo. Le risorse della Lombardia si aggiungono a quelle del Governo per migliorare la qualità aria.

Fase operativa, stimolato il rinnovo del parco veicoli

L’iniziativa – commenta Raffaele Cattaneo – entra nella fase operativa. Regione Lombardia mette dunque a disposizione dei cittadini lombardi 18 milioni di euro nel 2021 e, altrettanti, nel 2022 per sostituire i veicoli inquinanti con autovetture a bassissima o zero emissione, e con motoveicoli e ciclomotori elettrici”.

“Incentivi auto, bando online. Con questa iniziativa – aggiunge l’assessore – vogliamo promuovere e stimolare il rinnovo del parco veicolare lombardo per migliorare l’ambiente, offrendo il massimo contributo possibile ai cittadini, per salvaguardare tutti insieme la qualità dell’aria”.

Le tempistiche

Incentivi auto, il bando online è consultabile già da oggi sulla piattaforma bandionline.

Dal 1° marzo, sarà possibile presentare le domande e accedere ai contributi. Ogni cittadino può presentare una sola domanda di contributo.

Incentivi auto, bando online: i beneficiari

Il bando è rivolto ai cittadini residenti in Lombardia (persone fisiche) che acquistano un’autovettura di nuova immatricolazione o immatricolata successivamente al 1° gennaio 2020 e intestata a un venditore/concessionario, o che acquistano motoveicolo o un ciclomotore di nuova immatricolazione.

Come presentare le domande

La domanda di partecipazione dev’essere presentata sulla piattaforma bandionline, nella categoria ‘Cittadini’, che si trova all’interno del bando ‘Cittadini – Rinnova autovetture e motoveicoli 2021’. È possibile inoltrarla a partire dalle ore 10 del 1° marzo 2021 fino all’esaurimento della dotazione finanziaria e, comunque, entro e non oltre le ore 12 del 31 dicembre 2021.

Prima di presentare la domanda bisogna registrarsi sulla piattaforma bandionline accedendo esclusivamente con le credenziali del Sistema pubblico di identità digitale (Spid), della Carta di identità elettronica (Cie) o della Carta nazionale dei servizi (Cns).

Si rende noto che potrebbero servire fino a 16 ore lavorative per avere la verifica delle informazioni di registrazione e profilazione.

Una volta presentata la domanda di partecipazione ci si potrà recare dal venditore/concessionario abilitato alla vendita nell’ambito del bando. Lui esclusivamente può a prenotare sul portale Bandionline il contributo regionale per nome e per conto del cittadino beneficiario tramite il suo codice fiscale.

Procedura a sportello, aperto fino a esaurimento

L’assegnazione del contributo avviene con procedura valutativa ‘a sportello’, ovvero secondo l’ordine cronologico di prenotazione telematica da parte del venditore/concessionario, a seguito della domanda presentata del cittadino. Lo sportello resterà aperto fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

Incentivi auto, bando online: erogazione contributo

Il contributo è erogato direttamente sotto forma di anticipo da parte dei venditori/concessionari abilitati da Regione Lombardia. I venditori/concessionari abilitati riceveranno poi da parte di Regione Lombardia il rimborso di quanto anticipato a seguito di specifica istruttoria

L’elenco dei venditori/concessionari abilitati sarà consultabile sempre sulla piattaforma Bandionline allo stesso indirizzo internet e sul sito istituzionale di Regione Lombardia.

Modifica del finanziamento rispetto al bando precedente

Rispetto al bando precedente è stata modificata la modalità di finanziamento, che stavolta non è più un rimborso, ma l’erogazione diretta da parte del concessionario. Ciò è stato fatto per rispondere alle numerose richieste dei cittadini di beneficiare direttamente in concessionaria del contributo regionale, evitando di anticipare l’importo del contributo. Per questa ragione il bando non ha valore retroattivo.

Ecco gli incentivi per le automobili

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto per l’acquisto di autovetture, con radiazione, ovvero cancellazione dal Pubblico registro automobilistico (Pra) del precedente veicolo.  Deve trattarsi di auto di nuova immatricolazione o già immatricolate successivamente al 1° gennaio 2020, intestate a una casa costruttrice di veicoli o a un venditore/concessionario (di categoria M1). In base ai valori di emissione degli inquinanti Pm10, Nox (ossido di azoto) e Co2 (anidride carbonica).

L’obbligo di radiazione non si applica nel caso di acquisto di veicoli elettrici puri (o a idrogeno), a fronte di una riduzione del contributo massimo previsto.

In particolare, ecco gli incentivi per classi di appartenenza delle auto:

  • 8.000 euro per auto a zero emissioni (es. elettrica pura o idrogeno); 4.000 euro (senza radiazione);
  • 5.000 euro per auto con emissioni di Co2 =60 g/km e Nox = 85.8 mg/km (es. euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride);
  • 4.000 euro per auto di Co2 =60 g/km e con Nox = 126 mg/km (es. euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel);
  • 4.000 euro per auto con emissioni 60<Co2=110 g/km e con Nox = 85.8 mg/km (es. euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride);
  • 3.000 euro con emissioni 60<Co2=110 g/km e con Nox = 126 mg/km (es. euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel);
  • 3.000 euro con emissioni 110<Co2=145 g/km e con Nox = 85.8 mg/km (es. euro 6D benzina, metano, Gpl o ibride);
  • 2.000 euro con emissioni 110<Co2=145 g/km e con Nox = 126 mg/km (es. euro 6D-Temp benzina, metano, Gpl o ibride oppure euro 6D diesel).

Tipologie di acquisto possibile

I contributi sono previsti secondo le seguenti regole:

  • radiazione, per demolizione, di auto per trasporto persone di categoria M1 (benzina fino a euro 2/II incluso e/o diesel fino ad euro 5/V incluso) o per esportazione all’estero (solo per diesel euro 5/V);
  • sconto di almeno il 12% (da parte del venditore) sul prezzo base di acquisto (listino, modello base), al netto di eventuali allestimenti opzionali, o sconto di almeno 2.000 euro in caso di auto a zero emissioni;
  • possibilità di acquisto senza radiazione, a fronte di un contributo ridotto, solo in caso di acquisto di auto elettrica pura o ad alimentazione a idrogeno.

Finanziamenti per l’acquisto di moto elettriche

Incentivi auto, bando online. L’agevolazione prevede anche l’acquisto, con eventuale radiazione, di ciclomotori e motoveicoli ad alimentazione esclusivamente elettrica, a emissione zero. A questa tipologia di mezzi Regione Lombardia ha riservato 1,8 milioni di euro per il 2021 e altrettanti per il 2022, sul totale stanziato ogni anno, fino al 30 giugno. Dopo tale data, gli eventuali residui saranno utilizzabili anche per le altre tipologie d’acquisto.

Gli incentivi consistono in:

  • 3.000 euro max (30% di sconto sul prezzo base di acquisto) in caso di radiazione di un’auto;
  • 2.000 euro max (20% di sconto sul prezzo base di acquisto) in caso di radiazione di una moto;
  • 1.000 euro max (10% di sconto sul prezzo base di acquisto) senza radiazione.

Tipologie di acquisto possibili

I contributi sono ammessi alle seguenti condizioni:

  • radiazione per demolizione di un’auto di categoria M1 per il trasporto persone (benzina fino a euro 2/II incluso e/o diesel fino a euro 5/V incluso), o per esportazione all’estero (solo diesel euro 5/V), o radiazione per demolizione di un veicolo di categoria L di classe fino a euro 2 compreso;
  • sconto di almeno il 7% (da parte del venditore) sul prezzo base di acquisto (listino, modello base), al netto di eventuali allestimenti opzionali;
  • possibilità di acquisto senza radiazione, con contributo ridotto.

Altre informazioni utili per l’acquisto

I veicoli dovranno essere immatricolati per la prima volta in Italia. La radiazione deve essere successiva al 23 febbraio 2021 e deve avvenire attraverso il venditore/concessionario abilitato dove si fa l’acquisto. L’intestazione o la co-intestazione del veicolo radiato al soggetto beneficiario deve essere antecedente al 1° gennaio 2020. E la proprietà del veicolo acquisito dev’essere mantenuta per almeno 24 mesi successivi all’intestazione del beneficiario.

INDIVIDUAZIONE DEI CONCESSIONARI/VENDITORI

Si ricorda ai venditori e ai concessionari interessati a partecipare al bando di Regione Lombardia che devono registrarsi per ottenere l’abilitazione. La procedura telematica si trova sempre sulla piattaforma bandionline.

Requisiti dei soggetti fornitori del servizio di vendita

Si ricorda infine che i venditori/concessionari che intendono essere abilitati quali fornitori del servizio di vendita di veicoli a basso impatto ambientale, devono avere la sede operativa sul territorio italiano. E che devono essere iscritti nel Registro delle imprese (anche solo come attività secondaria) nei seguenti codici Ateco: 45.11.01, 45.11.02, 45.40.11 e 45.40.12.

ama