#iobevolombardo

Assessori Rolfi e Guidesi: 2,6 milioni per viticoltori e ristoratori

Auricchio (Unioncamere Lombardia): importante iniezione di liquidità per il settore

Si chiama #iobevolombardo l’iniziativa di Regione Lombardia che parte lunedì 29 marzo.

In quella data è infatti prevista la prima finestra per la presentazione delle domande di adesione al bando con cui Regione Lombardia mette a disposizione 2,6 milioni di euro. Obiettivo: sostenere il sistema produttivo vinicolo di qualità e gli operatori della ristorazione a seguito dell’Emergenza COVID-19.

“Una procedura semplificata, promossa in collaborazione con Unioncamere Lombardia – ha spiegato l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi – per una misura che i due settori attendono”.

Con questo stanziamento mettiamo a disposizione dei ristoratori ticket da 250 euro che potranno spendere per acquistare vini di qualità nelle cantine lombarde”.

“Intendiamo così anche creare rapporti territoriali virtuosi – ha osservato Rolfi – e collaborazioni tra produttori di vino e operatori per vedere anche in futuro sempre più vini lombardi nelle carte dei nostri ristoranti. Quest’anno abbiamo aperto la misura anche a bar, pub, enoteche e hotel”.

“È giusto – ha aggiunto Guido Guidesi, assessore regionale allo Sviluppo economico –  che, come Regione, sosteniamo il più possibile, con tutti gli strumenti a nostra disposizione, le filiere produttive lombarde”.

“La nuova misura – ha spiegato Guidesi –  va proprio in questa direzione. Si intende promuovere le nostre eccellenze anche per dare un ulteriore aiuto ai ristoranti, bar, pub, enoteche e alberghi messi in grande difficoltà dalle restrizioni”.

“L’iniziativa #iobevolombardo, edizione 2021, rappresenta una importante iniezione di liquidità per il settore vinicolo – ha dichiarato Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia -. La chiusura del canale Ho.Re.Ca. a causa del lockdown ha colpito tanti piccoli e medi produttori”.

Auricchio: #iobevolombardo intervento mirato, semplice ed efficace

“Le imprese – ha detto Auricchio – stanno subendo gli effetti negativi del lungo periodo di blocco della commercializzazione e del fermo di fiere e mercati e del calo dell’export. Di fatto, i canali dove si vendono tradizionalmente i prodotti tipici del territorio”.

“Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia – ha concluso Aurichio – hanno colto appieno le esigenze del settore. Perciò, insieme hanno voluto realizzare un intervento mirato, semplice ed efficace”.

In questa prima fase, attiva tra il 29 marzo e il 26 aprile, i produttori e imbottigliatori dei vini Dop, Docg e Igp, solo se fuori areale Dop (Vini Valcamonica, Terre Lariane e Ronchi Varesini) potranno presentare una manifestazione di interesse.

Sarà così costituito un elenco di fornitori presso i quali gli operatori della ristorazione potranno spendere i voucher forniti dalla Regione per acquistare vino.

#iobevolombardo, come funziona il voucher

Il voucher ha un valore di 250 euro, l’operatore della ristorazione potrà beneficiare al massimo di 2 voucher. Il voucher può rappresentare fino a un massimo del 60% del valore della fornitura.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 29 marzo 2021 fino alle ore 17.00 del 26 aprile 2021 tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it .

Il testo completo del bando è disponibile sul sito di Unioncamere Lombardia all’indirizzo web www.unioncamerelombardia.it.

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Area Servizi per le Imprese – Assistenza e Sviluppo Pmi di Unioncamere Lombardia: imprese@lom.camcom.it

ver

 

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 3.7 / 5. Voti: 7

1