Lombardia, nasce la rete regionale dei centri per la cura dell’osteoporosi

lombardia cura osteoporosi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Osteoporosi, in Lombardia Rete per prevenzione, diagnosi e cura per adulti con fattori di rischio

Una rete regionale dei ‘Centri per la prevenzione, diagnosi e cura dell’osteoporosi, fratture da fragilità e patologie osteo-metaboliche‘. Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta di Regione Lombardia, su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare.

Nello specifico, la rete è rivolta agli adulti che presentano fattori di rischio per fragilità scheletrica e ai soggetti già riconosciuti ad alto rischio di frattura.

Il documento definisce un modello organizzativo che assicura la continuità assistenziale attraverso un team multiprofessionale. Oltre al monitoraggio, mediante adeguati strumenti di valutazione, delle fasi di passaggio tra i vari setting assistenziali.

Vengono identificati tre differenti livelli di intervento, tra essi integrati. Riguardano Medici di Medicina Generale e Specialisti per patologia prevalente, Ambulatori osteoporosi e Centri/Unità osteoporosi e patologia osteometabolica.

Vicepresidente: in Lombardia attenzione a cura dell’osteoporosi

La Direzione Generale Welfare, in raccordo con le ATS, dovrà censire le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate a contratto, coinvolte nel trattamento delle patologie in argomento, che possiedono i requisiti minimi previsti dal documento tecnico.

Al termine del censimento con provvedimento della DG Welfare di Regione Lombardia sarà approvato l’elenco delle strutture facenti parte della rete. Sarà suddiviso in base ai tre livelli. Se ne potranno aggiungere altre successivamente, pubbliche o private accreditate, qualora dovessero soddisfare i requisiti minimi richiesti.

“Lo scopo di questo documento – ha commentato la vicepresidente di Regione Lombardia e assessore al Welfare – è la definizione delle caratteristiche della rete dei servizi e anche il ruolo di specialisti e Medici di Medicina Generale. Ciò al fine di migliorare la gestione dei pazienti con osteoporosi e patologie osteometaboliche in Lombardia, oltre a ottimizzare prevenzione e trattamento. Un altro tassello quindi nel percorso di potenziamento del sistema sanitario lombardo”.

med

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

progetto parchi incontro prefetti
"Urgente intensificare i piani di contrasto allo spaccio. Nel 2022 altri 5 milioni per videosorveglianza aree verdi" La vicepresidente ed assessore al Welfare di Regione Lombardia,
task force liste attesa
Costituita in Lombardia una task force finalizzata a ridurre tempi e liste d'attesa e verificare la corretta gestione delle prestazioni in ambito ospedaliero e territoriale. L'obiettivo è di migli ...
melograni buzzi
'I melograni al Buzzi', opera d'arte per colorare l'ospedale dei bambini Continua l'operazione 'Quartiere dei bambini', cominciata con la nascita del 'Nuovo e Gran ...
terza dose over 40, al via le prenotazioni
"La crescita dell'incidenza dei contagi Covid ha avuto un rimbalzo negli ultimi die ...
lombardia percorsi diagnostico terapeutici assistenziali
Il paziente al centro di un processo decisionale informato e condiviso con i professionisti sanitari che lo hanno in cura. È quanto prevede il 'Modello lombardo per la strutturazione operativa dei ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima