Export agroalimentare, Lombardia da record. Beduschi: sempre con le imprese

Lombardia record export agroalimentare
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Regione e Unioncamere presentano i risultati dell’indagine congiunturale e le prime stime dell’annata agraria

Lombardia da record nell’export agroalimentare. Il 2022 dell’agricoltura lombarda è contraddistinto da un balzo per il valore della produzione, +21% rispetto al 2021. Per la prima volta supera i 10 miliardi di euro, con una crescita superiore al dato nazionale (+18,2%). Vola l’export con un nuovo massimo storico (+18,1%). Salgono i prezzi (+25% circa), ma si riducono le quantità di beni prodotti (-4% circa), soprattutto a causa delle avverse condizioni metereologiche, che hanno condizionato in particolare le coltivazioni (-11%).

 

Fatturato in crescita per l’agroalimentare

Le interviste agli imprenditori confermano una dinamica positiva per il fatturato: il 58% ha infatti dichiarato una crescita rispetto al 2021, mentre solo il 17% ha segnalato un calo. L’indagine ha evidenziato un progressivo miglioramento dell’andamento degli affari nel corso dell’anno, raggiungendo nel quarto trimestre un sostanziale equilibrio tra giudizi positivi e negativi, grazie alla crescita delle quotazioni dei principali prodotti agroalimentari.

Lombardia sempre al fianco delle aziende

Lombardia record export agroalimentare“L’agricoltura lombarda ha dimostrato una grandissima capacità nel saper reagire. Il quadro generale è infatti caratterizzato dalle difficoltà causate dalla pandemia e dalla crisi energetica conseguenza del conflitto in Ucraina. A tutto ciò si sommano i problemi dovuti alla siccità. Proprio per questo Regione Lombardia ha intenzione non solo di confermare, ma di rafforzare con tutti gli strumenti possibili il suo lavoro a fianco delle aziende agricole. L’obiettivo è accompagnarle in questa fase di transizione per il settore, per raggiungere un aumento di produttività e competitività in modo sempre più sostenibile per l’ambiente”.

Così Alessandro Beduschi assessore all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste della Regione Lombardia intervenuto a Unioncamere Lombardia.

“Con il ‘Complemento regionale per lo sviluppo rurale del Piano strategico nazionale della Pac 2023/2027’, metteremo a disposizione risorse per 834,5 milioni di euro. Di questi – ha sottolineato – ben 383 milioni saranno destinati a investimenti e innovazione”.

I dati dell’edizione 2022 del rapporto “Il sistema agro-alimentare della Lombardia” e i relativi materiali.

Imprese agricole lombarde solide

“Le imprese agricole lombarde – ha dichiarato Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia– hanno superato molti ostacoli nel 2022, dimostrando ancora una volta la loro solidità. L’anno appena trascorso ha evidenziato come i nostri prodotti siano sempre più apprezzati in Italia e all’estero. Il comparto lattiero caseario, nello specifico, ha indici molto alti di crescita. Mi piace ricordare che Il 46% del latte nazionale è prodotto in Lombardia. La strada quindi è quella giusta ma non dobbiamo dimenticare la sfida della sostenibilità vista anche l’accelerazione dei cambiamenti climatici”.

Questo il rapporto di Unioncamere Lombardia sull’andamento dell’agricoltura lombarda nel 2° semestre 2022. Contiene anche il focus sul commercio estero dei prodotti lattiero-caseari e il report sui prezzi e l’export dei vini lombardi.

 Lombardia da record nell’ export agroalimentare

In riferimento alle ultime tendenze del 2022, sono emerse alcune specificità settoriali.
– Il comparto lattiero-caseario è uno dei settori ad avere mostrato un indice di redditività positivo a fine 2022. Questo grazie al costante aumento delle quotazioni dei principali prodotti e al buon andamento della domanda internazionale. Tutto ciò dopo un inizio d’anno molto difficile per via del forte rincaro delle razioni alimentari.
• Le quotazioni delle carni bovine e suine sono aumentate nel corso del 2022, sebbene in misura non sufficiente a portare in territorio positivo la redditività degli allevamenti. Costi di produzione ancora elevati e consumi penalizzati dalla riduzione del potere d’acquisto delle famiglie rappresentano incognite rilevanti per lo sviluppo di questi settori.
• Per i cereali non si è registrato un miglioramento nella seconda parte del 2022, che ha rappresentato un’annata negativa soprattutto per la riduzione delle rese produttive dovuta alla siccità e alle temperature elevate.
• Il vino ha evidenziato valutazioni positive, beneficiando della riapertura del canale Horeca e delle quotazioni in aumento a seguito degli scarsi risultati produttivi della vendemmia. Il valore dell’export è cresciuto grazie al successo degli spumanti.

Ottimizzato per il web da:
Monica Ramaroli

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

turismo giornate castelli lombardi
Il viaggio in Lombardia tra manieri, borghi fortificati, dimore storiche, pievi medievali è pronto a ripartire dal 3 marzo e quest'anno festeggia il suo decimo compleanno. Risale, infatti, al 2014 ...
orti e fiori
Orti e fiori protagonisti a scuola. L'assessore regionale all'Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste,
Giro Italia Handbike 2024
Prima tappa il 17 marzo a Genova, capitale europea dello Sport 2024, e chiusura il 20 ottobre a Como. La 14ª edizione del Giro d'Italia
competenze
Nell'anno europeo delle competenze Regione Lombardia ha promosso una giornata di presentazione delle esperie ...
visite ospedale sabato
Possibilità di effettuare visite mediche ed esami in ospedale anche il sabato e la domenica. È uno dei progetti illustrati dall’assessore regionale al Welfare, Guido Bertolaso, ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima