Maternità oltre la malattia e barca che vola sull’acqua, le sfide di Pavia

Maternità oltre malattie
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Fermi: Lombardia al top della ricerca anche grazie a collaborazione pubblico-privato

Rilanciare la maternità oltre l’ostacolo di malattie che un tempo avrebbero spezzato ogni sogno di genitorialità. È l’ambizioso e importante progetto ideato e realizzato dall’Irccs San Matteo di Pavia con la professoressa Rossella Nappi. La responsabile del Dipartimento di ostetricia, ginecologia e procreazione medicalmente assistita l’ha presentato durante un confronto, promosso da Università di Pavia, Irccs San Matteo e Risorse Agenzia per il lavoro. In questo contesto ha trovato spazio anche un’altra innovativa proposta coordinata da Marco Carnevale. Il docente di meccanica applicata alle macchine nel dipartimento di ingegneria industriale e dell’informazione, punta a costruire una barca a vela ‘Foil Moth’ che ‘vola sull’acqua’.

Maternità oltre le malattie

– Il primo progetto ‘Madri oltre il tempo della malattia’  vuole rilanciare la maternità oltre l’ostacolo di malattie che un tempo spezzavano ogni sogno di genitorialità.

“Guardiamo con grande attenzione al tema della ricerca applicato alla sanità.  Regione Lombardia – ha sottolineato l’assessore regionale all’Università, Ricerca e Innovazione Alessandro Fermi – vuole avvicinare sempre più la sanità al territorio. Per questo punta ad offrire cure sempre più efficaci.  Tutto ciò è possibile grazie agli straordinari ricercatori che lavorano nei nostri ospedali”.

“Grazie a questa iniziativa giovani donne e uomini, colpiti da diverse tipologie di tumori che  compromettono la riproduzione, possono criopreservare gameti, cellule uovo e spermatozoi. È un importante traguardo per sperare in un futuro sereno sul piano riproduttivo. C’è ancora molto da fare – ha spiegato Rossella Nappi – nell’ambito della ricerca mirata. Sostenere il progetto significa però credere nella vita anche quando tutto sembra perduto”.

La barca a vela che ‘vola sull’acqua’

Maternità oltre malattie barca  Il secondo ambito di collaborazione tra Risorse e l’Università di Pavia riguarderà la costruzione della barca a vela ‘Foil Moth’ ossia che ‘vola sull’acqua’. Dal 27 giugno al 5 luglio, prenderà parte alla quarta edizione della regata ‘SuMoth Challenge’ in programma sul lago di Garda. L’evento vedrà sfidarsi diversi team. Tra questi: l’UniPV Sailing Team, il PoliMi Sailing, il PoliTo Sailing Team, il Rafale Ets, quello della Southampton University, l’Audace Sailing Team, il Solent U. Con loro anche il Corona Coaster e il Chalmers Formula Sailing.

Il progetto

“Il progetto dell’UniPV Sailing Team – ha detto il professor Marco Carnevale – è un’iniziativa che coniuga finalità didattiche e di ricerca. I ragazzi hanno progettato e realizzato in laboratorio le centine, la coperta, la chiglia e le mura laterali, portando a termine la costruzione dello scafo. Sono stati utilizzati materiali compositi e l’uso di fibra di lino. I prossimi obiettivi saranno quindi la realizzazione delle terrazze e la messa in acqua della barca nel mese di aprile”.

‘L’UniPV Sailing Team parteciperà, dunque, a ‘SuMoth Challenge’. La competizione internazionale è nata infatti per promuovere pratiche sostenibili grazie alla ricerca e allo sviluppo di metodi di produzione più efficienti e a minor impatto ambientale. Maternità oltre malattie ingegneria

“Da neo assessore – ha proseguito Fermi – mi fa davvero piacere salutare l’avvio di una partnership che coniuga esattamente le deleghe che mi sono state affidate. E sono orgoglioso di constatare che questo avvenga valorizzando la sinergia fra il pubblico e il privato. In questo caso parliamo di un’Università molto prestigiosa come quella di Pavia e del San Matteo, ospedale giustamente annoverato fra le eccellenze mondiali. Il privato è invece rappresentato da un’Agenzia che ha nel proprio dna la valorizzazione del talento dei nostri giovani”.

“La nostra azienda – hanno concluso Marco Pagano e Alessia Scarpa, rispettivamente Ceo e Innovation director di Risorse – vuole promuovere la sinergia tra il mondo delle aziende private e il sistema pubblico universitario. Particolare attenzione è riservata all’innovazione medica, a quella ingegneristica e alla valorizzazione dei talenti che studiano nell’Ateneo.

Ottimizzato per il web da:
Monica Ramaroli

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

ricerca irccs
La Lombardia vuole sostenere concretamente la ricerca svolta dagli Istituti di Ricovero e Cura a carattere ...
programmazione-lombardia
Con i 2 miliardi di dotazione del settennio 2021-2027, il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) è uno strumento preziosissimo per realizzare gli obiettivi di ricerca, competitività e crescit ...
competitività imprese
Cento milioni di euro per promuovere le relazioni tra imprese, università, centri di ricerca e accrescerne la competitività e favorire il
trasferimento tecnologico
Uno stanziamento di 40 milioni di euro per potenziare le infrastrutture di ricerca delle Università dedicate al trasferimento tecnologico. Lo prevede una delibera approvata dalla ...
cluster cosmesi
La Regione Lombardia ha annunciato la decisione di istituire il Cluster della Cosmesi con sede in provincia di Cremona, un importante passo nell'ambito della strategia di sviluppo ...
Università Edolo
Sono 20 i ragazzi che hanno concluso con successo l'edizione n°1 del master di primo livello in 'Project ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima