Mattinzoli-prorogato-bando-reattivi

Alessandro Mattinzoli, prorogato al 13 novembre il bando ‘REAttivi‘ per la riconversione e la produzione di dispositivi anti-Covid. “Perché risponde a esigenze reali imprese” dice l’assessore allo Sviluppo economico.

Il Bando REAttivi prorogato, spiega Mattinzoli, riguarda le azioni sulla ‘Riconversione E Ampliamento attività produttive per la produzione di Dispositivi di protezione individuale (Dpi) e Dispositivi medici (Dm) per gestire l’emergenza sanitaria Covid-19’.

A disposizione delle imprese 10 milioni di euro

Dieci milioni di euro è la cifra che Regione Lombardia mette a disposizione, attraverso l’assessorato allo Sviluppo Economico, col supporto di FinLombarda spa.

Bando REAttivi sostiene imprese che riconvertono

Il provvedimento sostiene le imprese che hanno realizzato interventi per ampliare o per riconvertire la propria attività nella produzione di Dispositivi medici (Dm) o di Dispositivi di protezione individuale (Dpi) per far fronte all’emergenza sanitaria Covid-19.

Mattinzoli: consolidare la filiera di produzione

“Stiamo attraversando un periodo particolarmente difficile”, spiega l’assessore Mattinzoli.
“Questa misura è fondamentale – conclude -, perché risponde a esigenze reali, per fare fronte al nuovo modo di vivere. Sosteniamo quindi il consolidamento della filiera per la realizzazione di prodotti sanitari a servizio della Lombardia e dell’intero Paese. Visto, purtroppo, il persistere dell’emergenza  Covid-19 e che c’è ancora una disponibilità finanziaria, in prossimità della chiusura dello sportello, abbiamo ritenuto opportuno prorogarne la chiusura”.

Le condizioni per chiedere il contributo

La richiesta di contributo da parte delle imprese può essere presentata solo dopo aver effettuato l’investimento, ultimato i lavori d’installazione e avviato la produzione.

rft