morte morricone

Il governatore: orgoglio italiano, il cordoglio della Regione Lombardia

Assessore Galli: un Maestro che ha dato qualcosa a ognuno di noi

 

La morte di Ennio Morricone, grande musicista, compositore e premio Oscar è avvenuta a Roma dove era nato il 10 novembre 1928.

“Orgoglio italiano, compositore che ha segnato e caratterizzato un’intera era musicale. Ha saputo trasformare le emozioni in note, i sentimenti in musica e la sua arte resterà eterna”. Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana ricorda Ennio Morricone, esprimendo il cordoglio e la vicinanza della Giunta alla famiglia e ai suoi cari.

“A nome della Lombardia – aggiunge il governatore – la più viva gratitudine verso un grande uomo forte della sua arte e della umiltà”.

L’assessore alla Cultura e Autonomia, Stefano Bruno Galli, ha quindi sottolineato come “la scomparsa del grande maestro Ennio Morricone lasci un vuoto enorme”.

Morte Morricone

Morte Ennio Morricone

“Se n’è andato un artista immenso e poliedrico, compositore e musicista di cui – ha proseguito Galli – sarebbe anche difficile sintetizzare la carriera limitandosi ai due riconoscimenti più significativi, all’Oscar attribuitogli nel 2007 e al suo nome inciso su una delle piastrelle della celebre Walk of Fame di Los Angeles”.

“È stato un maestro che – ha concluso l’assessore – ha cambiato la musica e il cinema, dando qualcosa ad ognuno di noi”.

Nella piazza della Regione, solo musica del grande Maestro

“Nella piazza in cui ha sede la Regione Lombardia viene diffusa solo musica del grande Ennio Morricone”.

Lo comunica in una Nota la Regione.

“Un piccolo segno tangibile con il quale anche la Regione Lombardia vuole rendere omaggio e ringraziare il grande maestro. Nella piazza coperta più grande d’Europa fino a mercoledì sera il sistema di diffusione che quotidianamente trasmette musica lancerà solo le note della musica di Morricone.  Il primo brano trasmesso è stata la colonna sonora di ‘C’era una volta in America’”.

gal