Azienda ‘salvata’ da 3 dipendenti, Guidesi a ‘MPM Mechanics’ Monza

mpm mechanics monza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

L’assessore: un segnale a tutti i giovani

È stata rilevata da tre suoi dipendenti, evitandone così la chiusura: è la storia recente della ‘MPM Mechanics’ di Monza, azienda che si occupa di meccanica di precisione.

Per questo, giovedì 1° luglio, l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Guido Guidesi, ha voluto visitare l’impresa che è diventata il simbolo del ‘buon lavoro’ in Lombardia.

Un salvataggio ‘miracoloso’

Quanto fatto da Gerardo Petruzziello, Salvatore Minnella e Djabi Moharemi è stato ancora più ‘miracoloso’ perché avvenuto nei mesi scorsi, durante il pesante lockdown provocato dalla pandemia da Covid-19.

Guidesi: Regione è qui per supportare

mpm mechanics monza

“La mia presenza qui – ha detto l’assessore Guido Guidesi – è segno di vicinanza della Regione Lombardia a tre giovani che da dipendenti sono diventati imprenditori, il tutto nel segno della tradizione del lavoro brianzolo. Ho voluto venire qui per dire loro che, se hanno bisogno, Regione Lombardia c’è. Non solo. È disposta a supportarli con gli strumenti che mettiamo a disposizione. La mia visita è anche funzionale per dare un segnale a tutti quei giovani che si vogliono impegnare. Lo sottolineo ancora una volta che la Lombardia è la casa delle idee e le idee si possono sviluppare all’interno della Regione con il nostro sostegno”.

Un caso molto eccezionale

“Questo – ha detto ancora Guidesi rispondendo a una domanda sulla gestione di aziende da parte di ex dipendenti – è un caso eccezionale e molto positivo”.

Impresa-famiglia

“Ci sono tante realtà – ha spiegato l’assessore – dove all’interno delle aziende l’imprenditore vive sostanzialmente in famiglia con i suoi dipendenti. L’avvicendamento che c’è stato, mi hanno racconto i ragazzi, è proprio uno di questi casi. Credo che il titolare che ha lasciato questa azienda in mano a questi giovani possa solo essere orgoglioso di loro”. “Per quanto mi riguarda – ha concluso Guidesi – è stato un ringraziamento per quello che stanno facendo”.

Il rilancio

I tre ex dipendenti, ora imprenditori, hanno iniziato a coltivare l’idea di rilevare l’impresa quando il precedente proprietario aveva confermato, dopo tanti anni di attività, di voler lasciare la produzione.

Nell’operazione hanno utilizzato il contratto ‘Rent to buy’: una sorta di affitto ma anche il loro Tfr e alcuni prestiti personali. Hanno così dato modo ai loro colleghi di avere un futuro occupazionale, oltre ad aver assunto due nuovi operatori.

rft

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

alleanza Lombardia Piemonte Liguria
Prosegue e si rafforza l'alleanza strategica tra Lombardia, Piemonte e Liguria su temi cruciali per l'economia dei territori. Dopo il primo incontro di Genova del luglio 2023 e quello di Milano del ...
attività storiche Mantova provincia
Arriva a Mantova l'evento 'itinerante' di premiazione delle Attività storiche riconosciute dalla Regione Lombardia nel 2023. Un'iniziativa dedicata a negozi, locali e botteghe artigiane che hanno ...
il Bontà Cremona Fiere
Presentata a Palazzo Pirelli la diciannovesima edizione de 'il BonTà', il salone delle
Lodi attività storiche
Sono 20 le nuove attività storiche lodigiane riconosciute nel 2023 dalla Regione Lombardia e premiate dall ...
Lombardia bando Re-impresa
Al via le domande per il bando Re-impresa, misura della Regione Lombardia messa in campo ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima