Sblocco immediato pagamenti a ristorazione, Regione scrive al Governo

pagamenti ristorazione
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Sblocco immediato pagamenti alla ristorazione. Gli assessori di Regione Lombardia, Guido Guidesi, con le deleghe all’Industria, Imprese e Artigianato, Commercio, Terziario e Fiere, Export, Internazionalizzazione delle imprese, e Fabio Rolfi, con le deleghe Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, hanno inviato, giovedì 11 febbraio, una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio dei ministri uscente Giuseppe Conte e al Ministero delle Politiche Agricole per chiedere lo “sblocco immediato dei pagamenti del Fondo Ristorazione di 600 milioni di euro ad oggi ancora non disponibile. Ogni giorno di ritardo sono pensieri e preoccupazioni aggiuntive per i lavoratori della filiera agroalimentare, già particolarmente in difficoltà a causa della persistente emergenza sanitaria”.

Misura rivolta a ristoranti, pizzerie e mense

“La misura – continua la missiva  sottoscritta dai due assessori GuidesiRolfi  della Giunta guidata da Attilio Fontana – rivolta a ristoranti, pizzerie, mense, servizi di catering, agriturismi e alberghi con somministrazione di cibo permette di richiedere contributi a fondo perduto da un minimo di mille euro fino a un massimo di diecimila euro per l’acquisto di prodotti 100% Made in Italy. A oggi è noto esclusivamente l’importo dei bonus richiesti in via telematica. Si tratta di oltre 221 milioni di euro, per una media di 7.139 euro a domanda”.

Non c’è più tempo da perdere

“Non c’è più – commentano i due assessori lombardi dopo aver inviato la missiva all’Esecutivo nazionale – tempo da perdere”. “Per questo – continuano – confidiamo in una risoluzione immediata da parte del Presidente del Consiglio dei ministri uscente Giuseppe Conte e del competente Ministero delle Politiche Agricolte e Forestali affinchè tutto il comparto della ristorazione, delle mense, delle pizzerie possa ottenere il contributo e ripartire dopo la drammatica emergenza causa dalla pandemia da Covid-19. Il settore è infatti fondamentale per l’economia di tutto il sistema Paese”.

rft

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

danni maltempo lombardia luglio 2022
Firmata relazione inviata a Dipartimento Protezione civile Maltempo: è stato stimato in circa 171 milioni di euro l'importo dei danni causati dagli intensi fenomeni temporaleschi che hann ...
agricoltura stato calamità valcamonica oltrepò
La Regione Lombardia ha chiesto lo stato di calamità naturale per i danni registrati alle strutt ...
pest suina barriera cinghiali
Assessore: lavoro di squadra per scongiurare disastro economico Una barriera frutto del lavoro di squadra in Lombardia contro la peste suina per scongiurare il disastro economico legato al ...
drone nelle coltivazioni
Esito molto positivo per la prova sul campo di un drone per la distribuzione di prodotti fitosanitari nelle coltivazioni della Lombardia eseguita nell'oliveto dell'azienda ...
Mind
Assessore Sviluppo economico ai giovani: giocatevi la vostra sfida in Lombardia Dopo il successo della prima call ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima