pescatori professionisti

“Difendiamo filiera fondamentale per i nostri laghi”

Da Regione Lombardia 100.000 euro in favore di 55 pescatori professionisti come ristoro dei danni economici causati dall’emergenza Covid.

“Abbiamo condiviso – ha detto Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi – criteri e tempistiche con le associazioni di categoria. Vogliamo testimoniare la vicinanza concreta della Regione Lombardia a una filiera piccola nei numeri, ma enorme per quanto riguarda la caratterizzazione dei prodotti tipici e per le economie dei nostri laghi. Partendo dalla ristorazione e dal turismo, settori fondamentali per la ripartenza post Covid“.

Pesca, Rolfi: intervento economico necessario

“Sappiamo – ha aggiunto l’assessore – che la somma non può risarcire tutti i danni causati dalle mancate entrate del turismo, dalla chiusura dei ristoranti e dai lockdown in generale, ma era necessario un intervento economico per un sostegno al settore”.

Valorizzazione del pesce lombardo

Rolfi ha ricordato che “stiamo lavorando per i nostri pescatori sia nell’ottica di valorizzare il pesce lombardo a livello gastronomico sia alle deroghe all’assurda direttiva ministeriale che prevede lo stop all’immissione nelle acque regionali lombarde di diverse specie considerate alloctone”. “Varietà – ha concluso Rolfi – che, di fatto, sono presenti da oltre un secolo in Lombardia e rappresentano un elemento fondante della pesca lombarda, come lavarello e trota fario“.

I pescatori professionisti beneficiari

Di seguito il numero di pescatori professionisti che riceveranno il contributo:

  • Brescia 21;
  • Como 17;
  • Lecco 10;
  • Monza e Brianza 1;
  • Varese 6.

ver

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0