Peste Suina, Beduschi: in Consiglio regionale buon senso per sforzo comune

peste suina consiglio regionale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Beduschi: Giunta al lavoro per nuove risorse a Province con più allevamenti In una lettera indirizzata al Governo, Regione chiede supporto al livello nazionale

L’assessore all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste di Regione Lombardia, Alessandro Beduschi, interviene nel dibattito sulla PSA-Peste Suina Africana, al centro di una mozione votata martedì 4 luglio all’unanimità dal Consiglio regionale.

Peste Suina Africana, l’attenzione del Consiglio regionale Lombardia

Alessandro Beduschi “L’intero Consiglio regionale – ha detto l’assessore Beduschi – ha dato prova di maturità, condividendo il tema della Peste Suina Africana in maniera costruttiva. Lo ha fatto anteponendo le proposte alle polemiche di parte e svestendosi delle appartenenze per far prevalere la difesa degli allevamenti lombardi. E facendo, quindi, la parte della nostra storia e della nostra identità”.

Nel ribadire la centralità della filiera suinicola lombarda, con oltre 4,5 milioni di capi in più di 2700 aziende e 1,2 miliardi di euro di valore economico, l’assessore Beduschi annuncia che, oltre al bando da 2,2 milioni di euro attivato da martedì 4 luglio per l’acquisto di recinzioni di protezione dai cinghiali, vettori del virus, la Giunta è al lavoro per reperire ulteriori risorse. Fondi da concentrare soprattutto nelle province di Brescia, Cremona e Mantova. Ovvero territori attualmente immuni dal contagio ma, nelle quali, si concentra la maggioranza degli allevamenti.

Beduschi: con assessore Bertolaso dialogo coi ministri

“Inoltre – conclude l’assessore Beduschi – assieme all’assessore al Welfare, Guido Bertolaso, che ringrazio per aver ribadito in aula tutti gli sforzi messi in campo dalla Regione su questa partita cruciale, abbiamo inviato una lettera ai Ministri Lollobrigida e Schillaci. Per richiedere, tra l’altro, che a livello nazionale possa essere garantito anche, da parte delle Forze Armate, un supporto alle attività di controllo della PSA. Questo, in particolare, nelle attività di sorveglianza attiva e ricerca delle carcasse e prevalentemente nelle zone di restrizione II e I in provincia di Pavia“.

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Incidente aereo Palazzo Pirelli commemorazione
Ventidue anni dopo l'incidente aereo a Palazzo Pirelli, la commemorazione  delle due avvocatesse morte nel tragico schianto
torri via Russoli
Nuova vita per le torri Aler di via Russoli, nel quartiere Barona di Milano, dove sono terminati i lavori di riqualificazione ed efficientamento finanziati con 15 milioni d ...
Statale milano prima rettrice
"Complimenti e auguri di buon lavoro alla professoressa Marina Brambilla, neo rettrice dell'Università Statale di Milano". Così il
Valcamonica sopralluoghi
Una serie di visite e sopralluoghi  in Valcamonica (Brescia) per fare il punto sugli interventi di difesa del suolo. Ad effettuarle l' assessore regionale al
primo g7 regioni
La valorizzazione del ruolo delle Regioni come motori dell'Unione Europea e la richiesta di una pr ...
Lombardia contratto programma Anas
Investimenti in nuove infrastrutture viabilistiche per 319 milioni di euro e 120 milioni di euro per la manutenzione dell'esistente. Sono i numeri relativi alla Lombardia contenuti nel Contratto di ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima