legalità

Polizie locali, norme della Lombardia entrate nella discussione sulle proposte di legge nazionali

La nuova vita delle Polizie locali, che contengono anche le proposte articolate formulate da Regione Lombardia, è entrata nel vivo. Prima tappa, questo pomeriggio, la videoconferenza della Commissione Affari costituzionali della Camera, cui ha partecipato, per Regione Lombardia, Fabrizio Cristalli, direttore generale regionale della Direzione Sicurezza.

“Le norme che come Regione abbiamo proposto per migliorare la vita e l’operatività delle Polizie locali lombarde – ha detto l’assessore di Regione Lombardia alla Sicurezza, Polizia locale e Immigrazione, Riccardo De Corato – sono entrate nella discussione delle proposte di legge recanti disposizioni per il coordinamento in materia di politiche integrate per la sicurezza e di polizia locale”.

La sicurezza urbana

“L’analisi della sicurezza urbana – ha sottolineato l’assessore – ha consentito di evidenziare come, sempre più spesso, gli operatori di polizia locale siano impiegati in specifiche operazioni e in situazioni estemporanee di emergenza. Tutto ciò senza avere un giusto riconoscimento dei diritti come lavoratori coinvolti. Quindi un aumento dei rischi ai quali sono esposti quotidianamente”.

Polizie locali, sempre più chiara la definizione dei compiti

La fotografia della situazione ha portato al riconoscimento della necessità di una sempre più chiara definizione dei compiti svolti dalle Polizie locali, anche in sinergia con le altre forze di polizia. Nonché della necessità di una promozione di uno scambio informativo con un sistema integrato di sicurezza. E in particolare l’accesso alla banca dati al sistema di indagine SDI

Un albo dei Comandanti

Sul tavolo la proposta della costituzione di un albo dei Comandanti e delle figure apicali e il divieto per gli enti locali di impiegare gli operatori in attività e compiti diversi da quelli espressamente previsti dalla legge. Nonchè il superamento degli attuali limiti spazio temporali della qualifica di polizia giudiziaria. Con un riordino della dirigenza tagliato specificatamente per il settore della polizia locale. Tra le proposte emerse, quella di uniformi e gradi univoci su tutto il territorio nazionale. Nonchè collegamenti telematici sempre più efficienti per garantire un migliore servizio delle polizie locali.

Polizie locali, istituire Comitato presso il Ministero dell’Interno

“Da più parti – ha evidenziato l’assessore – è emersa la necessità dell’istituzione di un Comitato presso il Ministero dell’Interno. Con anche la presenza di esponenti del mondo delle Polizie locali. Affinché possano far comprendere concretamente al Ministero le ragioni e le difficoltà operative del servizio. E soprattutto per concretizzare un tavolo per il coordinamento della sicurezza urbana”.

Da noi il modello ‘Smart’

“Non è mancato il richiamo – ha concluso De Corato – alla realizzazione, sotto l’egida prefettizia e di concerto con le Forze dell’ordine, di operazioni di controllo e prevenzione sul territorio. Attività simili a quelle che, come Lombardia, svolgiamo anche sotto il nome di Smart. E che vedono una polizia locale sempre più operante in rete su scala regionale”.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0