Chiavenna/So, progetto Interreg ‘Omnibus 4.0’: sinergie vincenti

Progetto Interreg Omnibus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Sertori: le montagne non dividono ma uniscono. Lucente: progetti virtuosi per un trasporto più green

A Chiavenna l’evento conclusivo del progetto Interreg Italia-Svizzera ‘Omnibus 4.0’. Tra i protagonisti gli assessori regionali Massimo Sertori (Enti locali, Montagna, Risorse energetiche e Utilizzo risorsa idrica) e Franco Lucente (Trasporti e Mobilità sostenibile).

Progetto Interreg ‘Omnibus 4.0’

L’obiettivo è il miglioramento dei collegamenti del trasporto pubblico tra Regione Lombardia e Cantone dei Grigioni. Tutto ciò attraverso la realizzazione di un sistema integrato e sostenibile per la mobilità (pendolare, occasionale e turistica). L’obiettivo è  finalizzato anche alla valorizzazione del territorio.

L’iniziativa

Il servizio ‘Omnibus Pass’ prevedeva, anche, l’acquisto, in via sperimentale, di abbonamenti integrati a pendolari, anche transfrontalieri, per i mesi di febbraio, marzo, aprile 2023. Sono inoltre state acquistate 4 porta bici dall’Agenzia del Tpl di Sondrio da installare sui minibus per portare le bici nel luogo di destinazione. Acquistate anche 80 biciclette elettriche per turisti e residenti dalla provincia di Sondrio. Sono a disposizione soprattutto dei turisti in arrivo dalla Svizzera e dall’Italia che usufruiranno delle due piste ciclabili della Valchiavenna e del ‘Sentiero Valtellina’. Questi tragitti sono inseriti nel percorso transfrontaliero ‘Raetica Classica’, circuito ad anello che collega Saint Moritz e l’Engadina (Svizzera) con la Valtellina. Un percorso fruibile in bicicletta ma anche con i servizi di trasporto pubblico quali bus e treni.

Progetto Interreg OmnibusValorizzazione dei territori

“Un progetto importante e sostenibile – commenta l’assessore Sertori – che valorizza ulteriormente questi territori. Le montagne, le Alpi – ribasdisce – non dividono ma uniscono. Lo testimoniano anche le popolazioni di queste zone”.

“Qui – spiega Sertori – andiamo oltre l’aspetto della mobilità e dei trasporti garantendo effetti rilevanti anche in chiave turistica e sull’indotto di quest’area. Il rapporto tra Regione Lombardia, provincia di Sondrio e Grigioni continua a essere forte e sempre più solido in un’ottica di collaborazione a 360 gradi. L’obiettivo è infatti quello di rendere ancor più attrattiva quest’area geografica rafforzando i nostri legami affrontando insieme le tematiche comuni”.

Sinergia Lombardia-Svizzera

“La sinergia tra la Lombardia e la Svizzera – ha dichiarato l’assessore Franco Lucente – in collaborazione con gli enti locali, permette di sviluppare progetti virtuosi per un trasporto pubblico locale sempre più green. Il nostro obiettivo è potenziare il sistema trasportistico regionale anche sostenendo soluzioni alternative di viaggio. Un esempio è proprio quello che sta succedendo in provincia di Sondrio grazie a Omnibus 4.0”.

Innovazione tecnologica e mobilità sostenibile

“È necessario – ha aggiunto – valorizzare modalità innovative di connessione tra i luoghi, come il car sharing, il bike sharing e l’e-bike. Ecco perché auspico che questo progetto, che vede la provincia di Sondrio e il Cantone dei Grigioni protagonisti, possa diventare replicabile in altre realtà lombarde. Tutto ciò all’insegna dell’interazione tra innovazione tecnologica e mobilità sostenibile. L’obiettivo di Regione Lombardia è infatti la neutralità tecnologica, con un tpl che possa contare su soluzioni diverse come l’elettrico, l’ibrido e l’idrogeno. La riduzione delle emissioni, infatti, deve andare di pari passo con un sistema trasportistico moderno e in grado di rispondere alle esigenze dell’utenza”.

“La Lombardia, in tal senso – ha concluso Lucente –  è impegnata concretamente nel rinnovamento dei mezzi pubblici in circolazione, a cominciare dai treni. È prevista infatti la consegna di 222 nuovi convogli, a ridotto impatto ambientale, entro il 2025. Progetti anche per autobus ibridi e battelli elettrici sui nostri bacini lacuali. Omni-Bus 4.0 va proprio nella direzione indicata: innovare per emissioni zero”.

Ottimizzato per il web da:
Monica Ramaroli

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Incidente aereo Palazzo Pirelli commemorazione
Ventidue anni dopo l'incidente aereo a Palazzo Pirelli, la commemorazione  delle due avvocatesse morte nel tragico schianto
collegamento milano bolzano
Promuovere la realizzazione di un collegamento ferroviario regionale diretto efficiente, stabile, ecologico e sostenibile tra Milano e Bolzano, implementando la collaborazione tra Lombardia e Alto ...
torri via Russoli
Nuova vita per le torri Aler di via Russoli, nel quartiere Barona di Milano, dove sono terminati i lavori di riqualificazione ed efficientamento finanziati con 15 milioni d ...
Statale milano prima rettrice
"Complimenti e auguri di buon lavoro alla professoressa Marina Brambilla, neo rettrice dell'Università Statale di Milano". Così il
Valcamonica sopralluoghi
Una serie di visite e sopralluoghi  in Valcamonica (Brescia) per fare il punto sugli interventi di difesa del suolo. Ad effettuarle l' assessore regionale al
primo g7 regioni
La valorizzazione del ruolo delle Regioni come motori dell'Unione Europea e la richiesta di una pr ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima