rinascita turismo enogastronomia lombarda

“La rinascita del turismo passa attraverso la riscoperta di prodotti unici dell’enogastronomia lombarda, perle di un territorio in grado di regalare ai visitatori esperienze uniche, da ricordare nel tempo: sorseggiare un buon vino, assaporare l’eleganza di un olio fine e deciso sono ricordi che rimarranno indelebili e porteranno il turista a tornare in Lombardia, per apprezzarla sempre di più”. Così Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, commenta l’approvazione del bando ‘Il turismo agricolo del vino e dell’olio di qualità‘: 160.000 euro per supportare le imprese agricole e gli agriturismi produttori di vino DOP e IGP e le cantine di olio d’oliva DOP e tutti gli agriturismi lombardi che intendono promuovere vini (DOP e IGP) e oli di qualità lombardi (DOP).

Vino e olio eccellenze dei territori

“Vino e olio – aggiunge Lara Magoni – sono due eccellenze dell’enogastronomia lombarda e veicoli per la rinascita del turismo. Si tratta di prodotti pregiati della Lombardia che rappresentano un volàno importante per il turismo enogastronomico. Proprio il vino, grazie alla sua storia e cultura, permette infatti al turista di intraprendere nuove strade, alla scoperta di cantine e vigneti, dolci colline e paesaggi incantati delle nostre terre”.

Alla ricerca di sapori autentici

“Eccellenze culinarie, percorsi della tradizione e luoghi unici – continua l’assessore – che la nostra Lombardia può offrire. In tal senso, il vino rappresenta un valore aggiunto importante per il turista. Che è alla ricerca di sapori autentici”.

Il contributo fondamentale del vino per il turismo

“Il vino prodotto dalle viti nostrane – conclude l’assessore Magoni – potrà infatti contribuire in maniera determinante a far rinascere il turismo della Lombardia. Facendolo quindi tornare ai suoi splendori”.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 1