Siccità, avanti altri 10 giorni con rilascio acqua su bacini Adda e Oglio

siccità gestori idroelettrici
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Fontana e Sertori: accordo con gli operatori idroelettrici

Assessore Rolfi: risorse idriche utili per produrre cibo

“A fronte degli episodi temporaleschi delle ultime ore e nonostante la riduzione dei volumi disponibili per la siccità, i gestori idroelettrici hanno accettato la richiesta della Regione Lombardia di mantenere per altri 10/15 giorni il flusso concordato di almeno 4 milioni di metri cubi d’acqua al giorno sul bacino dell’Adda“. Ad annunciarlo sono il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e Massimo Sertori, assessore regionale a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, nell’ambito delle azioni coordinate da Regione Lombardia per far fronte all’attuale grave situazione di crisi idrica.

Siccità, gestori idroelettrici di nuovo al Tavolo

Venerdì 24 giugno, si è infatti aggiornato il Tavolo con i gestori idroelettrici durante il quale è stata fotografata la situazione dei volumi disponibili negli invasi, nonché l’operatività delle centrali idroelettriche.

Disponibili invasi di Alpe Gera

“Tornando disponibili anche le acque degli invasi di Alpe Gera in Valmalenco, che fino a oggi è rimasta fuori servizio – continua l’assessore Sertori – ci sarà la possibilità di mantenere lo stesso valore di 4 milioni di metri cubi al giorno, anche fino alla fine del mese di luglio”.

Apporti a stagione irrigua

“In questo Tavolo abbiamo inoltre confermato – spiega Sertori – il rilascio di circa 1 milione di metri cubi verso il lago di Iseo per altri 10 giorni. Cui si aggiungono i quantitativi di 250.000 metri cubi al giorno per almeno una settimana verso i fiumi Serio e Brembo“. “L’obiettivo – conclude Sertori – è che con questo ulteriore supporto ai riesca a sostenere il comparto agricolo. Alimentando, per quanto possibile, la prima stagione irrigua”.

Assessore Rolfi: importante è fare sistema

“Bisogna fare sistema – ha detto l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi – per garantire all’agricoltura la giusta quantità di acqua in questo periodo dell’anno. Ringrazio il presidente Fontana e l’assessore Sertori per il risultato ottenuto. Usare acqua in agricoltura significa produrre cibo. Per questo è fondamentale ristabilire l’importanza dell’uso irriguo. Ed è altresì importante investire sempre più in maniera strutturale per raggiungere nel medio termine una razionalizzazione delle risorse e un efficientamento a livello aziendale”.

gus

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

danni maltempo lombardia luglio 2022
Firmata relazione inviata a Dipartimento Protezione civile Maltempo: è stato stimato in circa 171 milioni di euro l'importo dei danni causati dagli intensi fenomeni temporaleschi che hann ...
cantieri edili polizia locale
Intesa della Regione con Anci, Comuni capoluogo e Ats Uno 'schema-tipo' di accordo per la sicurezza sul ...
Programma Lombardia Fondo europeo sviluppo
Presidente Giunta: totale complessivo risorse è di 3,5 miliardi, riconoscimento a nostre professionalità "Il via libera al Programma regionale per il Fondo Europeo di Sviluppo è un impo ...
piani di bobbio valtorta artavaggio
Sottosegretario Sport: risorse per i comprensori sciistici ed escursionistici Assessore Montagna: ricadute positive per occupazione e sviluppo
Olimpiadi invernali giovani 2028
Disputare in Lombardia i 'Youth Olimpic Winter Games 2028', le Olimpiadi invernali dei giovani. La proposta di candidatura è stata lanciata ufficialmente dal ministro del
monte-maniva-patto-territoriale
Regione Lombardia ha approvato il Patto Territoriale per lo sviluppo economico, ambientale, sociale e della mobili ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima