sicurezza treni milano stradella

Terzi: queste azioni incivili gravano sull’intera collettività

De Corato: si lavora a intesa con prefetti e Polfer

“Gesti incivili come questi che minano la sicurezza sui treni della linea da Milano a Stradella si commentano da soli. È desolante constatare come certi comportamenti inaccettabili siano ancora così frequenti, basti pensare agli ingenti costi sostenuti per riparare i danni causati dai vandali. Si tratta di azioni senza senso che procurano disagi alla collettività e ai cittadini che usufruiscono del servizio”. Commenta così l’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, l’episodio vandalico ai danni di treni della tratta Milano-Stradella.

De Corato: a breve accordo Regione Prefetture Lecco, Milano e Polfer per servizi a bordo

E anche l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha stigmatizzato il vandalismo ai danni del materiale ferroviario che rappresenta un problema di sicurezza per i treni della tratta da Milano a Stradella.

Opera di sbandati

“Alcuni sbandati – ha aggiunto – hanno rotto i finestrini di varie carrozze e rubato i martelletti frangivetro. Non è certo il primo episodio”.

Obiettivo più sicurezza a bordo e sulle banchine

“È in fase di definizione – ha sottolineato De Corato – un accordo tra Regione Lombardia e le prefetture di Lecco e di Milano. Obiettivo aumentare la sicurezza sui treni. Saranno
incrementati i servizi della Polfer e della Polizia Locale a bordo e sulle banchine della linea ferroviaria compresa in quella tratta”.

mac/gus